Assostampa e Ussi: solidarietà ai giornalisti sportivi di Palermo minacciati e insultati

Assostampa e Ussi: solidarietà ai giornalisti sportivi di Palermo minacciati e insultati

Dopo le gravi intimidazioni dei giorni scorsi ai danni dei giornalisti palermitani, le associazioni di categoria hanno espresso solidarietà e vicinanza.

9 commenti
La segreteria di Palermo dell’Associazione siciliana della stampa, sindacato unitario dei giornalisti, e Ussi Sicilia, Unione stampa sportiva hanno espresso solidarietà ai colleghi giornalisti sportivi che stanno seguendo il ritiro del Palermo in Austria da giorni bersaglio di numerosi insulti e frasi ingiuriose attraverso i social da un gruppo di tifosi.
Alcuni di essi, arrivati sabato a Bad Kleinkirchheim, hanno esposto uno striscione contro i rappresentanti della stampa e intonato anche cori offensivi contro l’intera categoria dei giornalisti.
“I colleghi giornalisti non si faranno certamente intimidire da un manipolo di persone che non distingue il tifo e la sportività espressi in modo civile dagli atteggiamenti arroganti, offensivi e minacciosi – affermano in una nota Assostampa Palermo e Ussi Sicilia -. I giornalisti possono accettare le critiche espresse in modo educato e corretto, ma non la violenza verbale che diventa minaccia per chi lavora in modo onesto con l’unico obiettivo di dare notizie con spirito imparziale  secondo i criteri dettati dalla deontologia professionale. Ci auguriamo che i toni usati possano quanto prima essere smorzati e che si trovi quell’equilibrio indispensabile tra stampa, tifosi e società indispensabile per raggiungere gli obiettivi sportivi che tutti noi desideriamo”, hanno concluso i rappresentanti sindacali dei giornalisti.
9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Girolamo Scaparra - 6 giorni fa

    Francamente mi sembra un esagerazione. Comunque no alla violenza anche quella verbale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Carmine de Maio - 6 giorni fa

    Invece quando vengono insultati gli ultras cioè sempre e tutto apposto no ne parla nessuno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. enzovinci121_92 - 6 giorni fa

    A questo punto le persone civili e sportive di palermo devono unirsi e sperare che.rimanga Zamparini….il Palermo.non e’ proprieta degli ultras e nessuno deve essere al servizio di queste persone nullafacenti prive di.senso di.civilta e di cultura dello sport ….non si deve assolutamemte lasciare pensare, a questi soggetti socialmente avulsi da un contesto di buon comportamento e.buona.educazione, che per ottenere cio che si pretende usurpando diritti altrui puo essere sufficiente fare.manifesti intimidatori accendere fumogeni fare cori di insulto dichiarare guerra a chi a pieno titolo ha la proprieta di un club ….guai lasciare pensare a queste persone che possono condizionare decisioni e.scelte altrui con l’uso delle minacce e delle intimidazioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. enzovinci121_0 - 6 giorni fa

    Bisognerebbe aggiungere incivili e.zotici

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nino Leo - 6 giorni fa

    Centri Sociali????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Adriano Attardo - 6 giorni fa

    Qualcuno è stato minacciato?….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mars - 6 giorni fa

    Avere dato troppo spazio ai contestatori violenti li ha fatti sentire determinanti per qualsiasi scelta societaria e sportiva. Oramai credono d’avere il potere anche sulle scelte tecniche e d’imposizione della formazione, come già denunciato dal proprietario. Pur di guadagnare qualche consenso le varie testate si sono fatte portavoce di questi contestatori violenti e adesso si trovano tra l’incudine ed il martello: dare ulteriore spazio a pochi violenti oppure additarli come violenti da isolare ed ai quali non concedere più spazio mediatico.
    Mars

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Fabio Corsino - 6 giorni fa

    Il 98% dei palermitani vi ama state sereni, sono solo quattro ragazzacci dei centri sociali

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kiko Pa - 6 giorni fa

      Si proprio del centro sociale siamo ahhahah
      Siete la vergogna di Palermo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy