Amelia ricorda il Mondiale del 2006: “Emozione indescrivibile. Nel calcio contano anche altri fattori…”

Amelia ricorda il Mondiale del 2006: “Emozione indescrivibile. Nel calcio contano anche altri fattori…”

L’ex portiere, Testimonial dell’European Soccer Camp, ha ricordato con piacere la vittoria del Mondiale del 2006 con la maglia azzurra

di Mediagol92

Le parole di Marco Amelia.

L’ex estremo difensore di rosanero è a Palermo in qualità di Testimonial dell’European Soccer Camp, lo stage organizzato dalla La Cavera Academy. Il Campione del mondo del 2006 esporrà anche una copia privata della coppa vinta in Germania, con Amelia che ricorda con piacere quei mesi che hanno poi portato alla conquista del trofeo più ambito: “Difficile giudicare l’emozione di quella serata che a dire il vero abbiamo vissuto con 70 milioni di italiani, abbiamo gioito tutti insieme – ha premesso il classe ’82 -. E’ indescrivibile ritornare con la mente a 12 anni fa e pensare a quello che abbiamo fatto insieme agli altri 22 ragazzi. Abbiamo fatto qualcosa di straordinario che capita raramente a qualsiasi Nazionale, perché poi si parla di Brasile, Argentina ma non vincono sempre. Il campionato del mondo si gioca ogni 4 anni. Noi siamo riusciti a vincerlo nonostante le mille difficoltà, abbiamo dimostrato che nel calcio contano anche altri fattori e noi li abbiamo messi in campo, negli spogliatoi e nel ritiro di 2 mesi che poi ci ha permesso di portare a casa quella coppa che poi ci siamo regalati tutti. E’ giusto avvicinarla alla gente, quindi appena si può noi la portiamo vicina a chi la sogna, soprattutto ai bambini che un giorno speriamo possano realizzare anche loro questo sogno“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy