Amedeo Grieco: “Foggia? Duro l’impatto con la B ma contro il Palermo…”

Amedeo Grieco: “Foggia? Duro l’impatto con la B ma contro il Palermo…”

L’attore comico Amedeo Grieco, del duo “Pio e Amedeo”, è stato intervistato dalla redazione di Mediagol.it: questo il suo pensiero sul difficile inizio di stagione dei pugliesi e sulla prossima sfida coi rosanero.

Commenta per primo!
Pio e Amedeo negli spogliatoi del Foggia

Inizio di stagione non esaltante per il Foggia di Giovanni Stroppa, il tecnico dei pugliesi è chiamato a prendere uno degli ultimi treni disponibili per far ricredere il presidente Fares sul suo operato.

Sono 10 i gol subiti nelle prime due trasferte cadette per i pugliesi contro Pescara ed Avellino, 11 considerando anche il pareggio interno contro la Virtus Entella che ha deluso compagine e tifoseria rossonera. Contro il Palermo un test probante, la squadra di Tedino e Nestorovski è pronta a scendere con il coltello tra i denti al Pino Zaccheria per raccogliere i punti lasciati per strada a Brescia e contro l’Empoli, con il pari di Caputo su rigore al 94′. Lo sa bene Stroppa che in settimana ha lavorato, ed ancora lavorerà, sulla condizione mentale dei suoi. Dello stesso avviso è l’attore comico, e tifoso del Foggia, Amedeo Grieco del duo “Pio e Amedeo” che, intervistato dalla redazione di Mediagol.it ha commentato l’inizio sfortunato di campionato dei rossoneri: “Ci aspettavamo di meglio dall’inizio di campionato del Foggia, ho assistito a tutte e tre le partite della squadra andando sia a Pescara che ad Avellino. Se a Pescara si poteva perdonare ad Avellino invece è stata una débâcle totale. Siamo fiduciosi, è nella nostra indole esserlo e non possiamo essere di certo così scarsi dopo due mesi”.

“Problema? Secondo me si tratta dell’approccio alla categoria, fino a qualche mese fa giocavamo sul velluto in Lega Pro perché eravamo nettamente più forti dal punto di vista tecnico rispetto le altre. In Serie B ci vuole qualcosa in più e spero i ragazzi l’abbiano capito dopo la batosta di Avellino. Voglio pensare che siamo competitivi, non ho visto abisso con Pescara ed Entella, in casa con i liguri abbiamo stradominato e hanno pareggiato su rigore. Sono fiducioso per l’aspetto tecnico, per quello mentale spero che i ragazzi capiscano la categoria”.

Segui “Action Sport”, la trasmissione radiofonica di Mediagol su Radio Action 101.2 FM. Dal lunedì al venerdì alle 14.00. Clicca qui per maggiori informazioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy