Alessandro Diamanti: “Io non mollo. Sono una persona seria, non uno scemotto!”

Alessandro Diamanti: “Io non mollo. Sono una persona seria, non uno scemotto!”

L’intervista a Diamanti: “In settimana ho voluto dire la mia perché volevo esternare il mio stato d’animo, c’erano troppe voci che non mi piacevano. Siccome qua, quando qualcuno non parla, fa la figura dello scemotto: sono una persona seria, una brava persona, un grande professionista e mi faceva piacere dire quello che pensavo, con un’autocritica importante”.

1 Commento

Un gol, il primo da quando veste il rosanero.

In una vittoria che serve solamente a rimandare il responso dell’aritmetica, c’è lo zampino di Alessandro Diamanti. Al termine della partita vinta contro la Fiorentina, il trequartista del Palermo ha detto la sua sulla situazione che stanno vivendo i siciliani.

Pellegrini: “Diamanti, ecco la tua colpa. Se per giocare bastava…”

“Questa vittoria aumenta il rammarico? Sì, hai detto bene. Dispiace aver vinto solo ora e non prima. Però sono contento per me, perché nonostante le difficoltà non mollo mai – ha premesso ai microfoni di Sky Sport -. Potevo avere più chance di giocare? Adesso non serve far polemica. In settimana ho voluto dire la mia perché volevo esternare il mio stato d’animo, c’erano troppe voci che non mi piacevano. Siccome qua, quando qualcuno non parla, fa la figura dello scemotto: sono una persona seria, una brava persona, un grande professionista e mi faceva piacere dire quello che pensavo, con un’autocritica importante. Dedica? Nessuna dedica in particolare, lo dedico alla mia famiglia che anche quest’anno mi ha supportato. Adesso vogliamo andare in campo e dare il massimo“.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. leone - 4 settimane fa

    Anche questo è un mistero.Il non impiego di Alino

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy