Aleesami: “In Serie A quando perdi, vorresti nasconderti in cantina. Contro la Sampdoria…”

Aleesami: “In Serie A quando perdi, vorresti nasconderti in cantina. Contro la Sampdoria…”

Le dichiarazioni del terzino del Palermo e della Nazionale Norvegese: “In Italia l’ultima cosa che un calciatore vorrebbe fare è perdere una partita”.

Commenta per primo!

Intervista senza peli sulla lingua per Haitam Aleesami a poche ore dal match contro l’Azerbaigian, valido per il day-2 delle qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018.

Il terzino del Palermo, tra i migliori per rendimento di questo inizio di stagione, ha spiegato quanto rivesta un ruolo principale il calcio nel nostro paese. “La prima cosa che ho imparato in Italia è stata la passione incondizionata che la gente nutre nei confronti del calcio – ha premesso -. Lì l’ultima cosa che un calciatore vorrebbe fare è perdere una partita. E, se dovesse capitare una sconfitta, ti vorresti trovare in cantina, al buio, per stare lontano da tutto e da tutti. Questa è un po’ la stessa sensazione che ho vissuto domenica scorsa quando quel pareggio in extremis contro la Sampdoria ha avuto il sapore della sconfitta“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy