Aleesami entusiasta: “A Palermo sono in paradiso, ora arriviamo in alto”. Col Sassuolo spazio a Bentivegna?

Aleesami entusiasta: “A Palermo sono in paradiso, ora arriviamo in alto”. Col Sassuolo spazio a Bentivegna?

Determinato ed entusiasta. E’ questo lo spirito con cui Aleesami sta affrontando le prime settimane da giocatore del Palermo. Il Palermo prepara la sfida al Sassuolo pensando a riconfermare il giovane talento del vivaio dal primo minuto.

1 Commento

Determinato ed entusiasta. E’ questo lo spirito con cui Aleesami sta affrontando le prime settimane da giocatore del Palermo.

Mentre la squadra prepara l’esordio in campionato contro il Sassuolo, il terzino norvegese ha parlato attraverso i profili social del club rosanero delle sue sensazioni. “Sono contento di essere qui. La città è fantastica, è un paradiso. I nostri tifosi sono straordinari, c’è tanta passione, la si respira ogni giorno e l’aiuto del pubblico sarà importante per noi. Il gruppo è molto unito, stiamo bene. La partita di domenica sarà difficile, il Sassuolo è una buona squadra. Dobbiamo essere concentrati per fare bene. Evitare le sofferenze dell’anno scorso? Ho visto alcune delle partite disputate dal Palermo nel campionato 2015-16. La permanenza in Serie A è stata importante per la società e vogliamo fare bene in questa stagione, l’importante è che la squadra arrivi più in alto possibile in classifica. Dal punto di vista individuale, mi auguro di giocare molte partite“.

VERSO IL SASSUOLO – Aleesami è una delle certezze della formazione che Davide Ballardini schiererà nel match contro i neroverdi. Ieri la squadra rosanero ha sostenuto, dopo i consueti esercizi di riscaldamento tecnico, dei lavori tattici in vista della partita col Sassuolo. Successivamente la seduta con una partita d’allenamento a tutto campo a cui hanno partecipato anche Embalo e Jajalo, Entrambi recuperati, hanno lavorato col resto del gruppo. Trajkovski ha svolto un allenamento differenziato e a pochi giorni dal match le sue quotazioni per una maglia da titolare non sembrano altissime. Più probabile al momento un tridente composto da Bentivegna, Nestorovski e Quaison.

NAZIONALI – Una volta affrontati i primi due turni di campionato il Palermo subirà una vera e propria diaspora dei suoi nazionali. Posavec andrà con l’Under 21 croata a giocare contro Svezia e Georgia nelle qualificazioni ai prossimi europei di categoria. Tutti gli altri nazionali rosanero saranno impegnati in match di qualificazione ai prossimi mondiali che si svolgeranno in Russia nell’estate del 2018. Nestorovski e Trajkovski daranno manforte alla Macedonia nella sfida del 5 settembre contro l’Albania, Jajalo ha ricevuto la convocazione della sua nuova nazionale, la Bosnia di Dzeko e Pjanic, e dovrà vedersela con l’Estonia il 6 settembre, la Bulgaria di Chochev giocherà lo stesso giorno in casa contro il Lussemburgo, Gonzalez, infine, attraverserà l’Atlantico per disputare due importanti match del girone centroamericano di qualificazion: il 2 settembre Haiti-Costa Rica, il 6 Costa Rica-Panama.

MERCATO – Il difensore centrale honduregno, Marcelo Pereira, sarebbe l’ultimo nome finito sulla lista del d.s.rosanero Daniele Faggiano. Il classe ’95, di proprietà del Motagua, ha disputato un’ottima Olimpiade con la maglia della propria nazionale e adesso è entrato nell’orbita di mercato di diversi club di Serie A. Su di lui ci sono Lazio e Cagliari e come riportato da tuttomercatoweb.com anche il club di Viale del Fante sarebbe sul forte centrale difensivo. Sul fronte delle cessioni, il Palermo sembra aver trovato la prossima destinazione per Matheus Cassini, mai schierato da quando è sotto contratto coi rosa (nel giugno del 2015 ha firmato un quinquennale, fino al 2020): secondo quanto riferito da SkySport, l’ex Corinthians dovrebbe proseguire la sua carriera al Siracusa in Lega Pro. I recenti contatti tra i rispettivi direttori sportivi, Daniele Faggiano del Palermo e Antonello Laneri dei leoni azzurri, hanno fruttato un accordo di massima tra le parti: operazione in chiusura sull’asse tutto siciliano. Matheus Cassini ha accettato la destinazione: a breve dovrebbe diventare un calciatore del Siracusa. Qualche difficoltà in più per definire le partenze di Gonzalez e Struna. Per il primo si registra il nuovo interesse dell’Olympiakos, mentre per il secondo il Carpi non sembra del tutto deciso. Intanto Foschi, dopo aver lasciato il Palermo nel corso dell’estate, è tornato ufficialmente nella sua Cesena, col contratto che è stato depositato in Lega

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Francesco Quartararo - 4 mesi fa

    Si in alto della serie B

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy