Albanese: “Crediamo nell’assoluzione, nessuno sconvolgimento. Vi spiego perché sono tranquillo”

Albanese: “Crediamo nell’assoluzione, nessuno sconvolgimento. Vi spiego perché sono tranquillo”

Le dichiarazioni rilasciate dal presidente rosanero Alessandro Albanese in merito alla sentenza relativa al processo sul Palermo per irregolarità amministrative, la cui sentenza è attesa a breve

Ore di attesa in casa Palermo.

Il Tribunale Federale Nazionale emetterà nelle prossime ore la sentenza relativa alle accuse di falso in bilancio rivolte al club di Viale del Fante. Tali irregolarità amministrative avrebbero permesso negli scorsi anni alla società di “aggirare” le norme e iscriversi ai relativi campionati, ma ad oggi i siciliani potrebbero pagarne le conseguenze. La Procura, infatti, ha richiesto che la squadra di Delio Rossi, posizionatosi al terzo posto della classifica al termine della regular season, venga retrocessa in Serie C. Nel caso in cui la richiesta venisse accolta la classifica verrebbe riscritta coi rosanero in coda. Le ipotesi più liete, invece, prevedono che ai siciliani venga attribuita una penalizzazione, nella stagione in corso o meglio nella prossima. Il team di legali che difende nella circostanza il club di Viale del Fante, ad ogni modo, chiederà al Tribunale Federale Nazionale di dichiarare inammissibile, nullo o comunque irregolare il deferimento presentato dalla Procura Federale il 29 aprile.

Palermo, oggi la decisione del TFN: obiettivo evitare la Serie C, club e città col fiato sospeso

Il presidente rosanero Alessandro Albanese, in un’intervista al ‘Corriere dello Sport’, ha espresso la propria positività in merito alla sentenza attesa a breve, rassicurando i tifosi: “Sappiamo di essere in regola, non ci facciamo prendere dall’ ansia e aspettiamo una giustizia… giusta, né veloce, né lenta. Il verdetto dovrà tenere conto non solo delle argomentazioni del Palermo, ma anche della regolarità del campionato. Non ci saranno sconvolgimenti. Crediamo nell’assoluzione piena. Se si valutano i fatti, compreso il cambio di società, non posso che restare tranquillo”, queste le sue parole.

Palermo, la Curva Nord 12 in attesa della sentenza del TFN: “Accanimento ingiusto e accuse infondate. Dov’era la Procura quando…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy