Ag. Valdifiori: “Mirko stimato dall’Atalanta e da Sartori”. Cigarini e il Palermo…

Il regista del Napoli ha necessità di giocare con continuità, a Bergamo acquisirebbe nuovamente i galloni da titolare. Intanto i rosanero sondano il terreno per Cigarini.

1 Commento

Ballardini e la caccia al regista perduto.

L’addio di Enzo Maresca pone un’incognita non indifferente nello scacchiere del tecnico rosanero che vede nel regista una figura cardine per lo sviluppo del suo gioco. Ristretto il numero di calciatori che risponderebbero all’identikit fornito dal mister ravennate: senso geometrico, capacità di conferire ordine alla manovra e spessore umano. Davanti alla difesa, Ballardini gradirebbe avere un play esperto e che conosca a menadito la Serie A: non è un mistero che in cima alla lista delle sue preferenze sia presente Luca Cigarini, mediano classe ’86 di proprietà dell’Atalanta che ha lavorato con il Balla nelle giovanili del Parma e alla Sambenedettese.

I due si conoscono e si stimano, ma ciò non vuol dire che Cigarini sia disposto a compiere sacrifici per andare a Palermo. Anzi, a 30 anni (e quindi in predicato di sottoscrivere l’ultimo contratto importante della carriera), sarebbe disposto a lasciare l’Atalanta solamente di fronte a un’offerta allettante e se gli venisse prospettato un progetto tecnico ambizioso. Freddo l’interesse della Fiorentina nei suoi confronti, mentre il Palermo – nella persona di Rino Foschi – avrebbe già sondato concretamente il terreno con la dirigenza bergamasca. La stessa dirigenza che potrebbe avere già rintracciato il suo sostituto: Mirko Valdifiori del Napoli. “Mirko piace molto a Sartori (ds dell’Atalanta, ndr) – dice il suo agente Mario Giuffredi a Radio Crc -. Il ds dei bergamaschi è un grande estimatore del mio assistito, ma occorrerà vedere se il club nerazzurro potrà permettersi un acquisto del genere. Del ragazzo ho parlato anche con l’Udinese. Ho sentito Bonato una ventina di giorni fa, mi ha chiesto informazioni su Mirko ma non ci sono stati altri contatti. Iachini e Bonato stimano il ragazzo ma non c’è ancora una vera trattativa”.

De Biasi: “Mi piacerebbe moltissimo allenare il Palermo. Non servono nomi, ma gente motivata”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. spargi49 - 3 mesi fa

    Finché rimane Zamparini è inutile fare questi nomi,lui non tirerà fuori un centesimo di tasca propria,quindi prima si vende e poi si compra,meglio se a parametro zero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy