ACCARDI: “A Palermo un’esperienza di vita”

ACCARDI: “A Palermo un’esperienza di vita”

“Il ricordo più bello che porterò con me è prima di tutto il gruppo fantastico che si era creato, eravamo una squadra unita sotto ogni punto di vista, nonostante le.

Commenta per primo!

“Il ricordo più bello che porterò con me è prima di tutto il gruppo fantastico che si era creato, eravamo una squadra unita sotto ogni punto di vista, nonostante le difficoltà d’inizio campionato. A livello personale porterò per sempre con me il torneo di Viareggio, che è stato molto utile per mettermi in mostra me e la squadra. Siamo usciti imbattuti, subendo solamente due gol, non è da tutti. Poi c’è ovviamente il derby vinto a Catania 1-0, che per noi palermitani ha sempre un sapore particolare”. Così il difensore rosanero Andrea Accardi, classe ’95 a MondoPrimavera dalle parole riprese da Mediagol.it. “Nel calcio si creano tantissime amicizie, alcune le porterai per sempre ed altre si portano solamente avanti nell’ambito calcistico. Con Dario (Giacomarro, ndr) giochiamo nel Palermo da quando abbiamo 10 anni e abbiamo fatto un percorso di crescita insieme, che ci ha portati fino alla primavera. Sapevamo già che prima o poi le nostre strade si dovevamo dividere, ed ora purtroppo è arrivato il momento. Dario è un ragazzo straordinario, lui mi ha dato una grande mano e nel calcio di ragazzi così c’è ne pochi in giro. Ci conoscevamo a memoria ed anche con uno sguardo riuscivamo a capirci, la sua mancanza si sentirà tantissimo ma sono sicuro che ovunque lui andrà farà molto bene e tutti noteranno che ragazzo splendido hanno in squadra. Ci sono tante squadre che lo vogliono, ma per delicatezza preferisco non dire nulla, sicuramente a breve saprete la destinazione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy