PALERMO: la scheda di Gian Piero Gasperini, il nuovo tecnico che dovrà guidare la riscossa rosanero

di Roberto Chifari Conosciamo meglio il nuovo tecnico del Palermo. Gian Piero Gasperini è nato a Grugliasco il 26 gennaio 1958. Da calciatore è stato un centrocampista dotato di una buona visione di gioco, soprattutto con la maglia della Juventus con cui ha fatto tutta la trafila delle giovanili, ma sarà lesperienza in prestito al Palermo in serie B nella stagione 78/79, a consacrarlo come giocatore. Allombra di Monte Pellegrino rimarrà cinque stagioni collezionando 128 presenze e 11 reti, con la maglia rosa sarà tra i protagonisti della finale di Coppa Italia persa a Napoli proprio contro la sua Juventus. Dopo lesperienza in Sicilia inizia un lungo peregrinare tra nord e sud con le maglie della Cavese, Pistoiese, Salernitana e Pescara prima di chiudere la sua carriera allinizio degli anni novanta nella Vis Pesaro. Nel 1994 inizia la carriera di allenatore nella panchina delle giovanili della Juventus allenando Giovanissimi, Allievi e Primavera con cui vinse il Torneo di Viareggio. Dopo 9 anni e tante soddisfazioni abbandona Torino per provare una nuova esperienza da allenatore di prima squadra, arriva così, la chiamata del Crotone in serie C con cui ottiene al primo colpo una storica promozione in cadetteria nel campionato 2003-2004 e mantenendo per le successive due stagioni la categoria. Nel 2006 il presidente Preziosi lo chiama a Genova, con il Grifone scriverà le pagine più belle della sua carriera ottenendo al primo anno la promozione in serie A insieme a Juventus e Napoli; lanno dopo giunge decimo con 48 punti in classifica proprio un punto sopra il Palermo. Nel 2008/2009 Gasp riporta i rossoblù in Europa dopo 18 anni, arrivando 5° in classifica alle spalle della Roma. Lanno del ritorno in Europa coincide con un torneo anonimo che si chiude con un deludente nono posto in campionato. In Europa League i liguri battono i danesi dellOdense nei playoff prima di uscire dal girone eliminatorio con Valencia, Lilla e Slavia Praga. L8 novembre 2010, dopo 10 giornate di campionato e 11 punti in classifica, viene esonerato dalla panchina del Genoa e sostituito da Davide Ballardini che concluderà la stagione al decimo posto. Sette mesi dopo lesonero, il patron Massimo Moratti lo chiama alla guida dell Inter, con i nerazzurri sarà un amore mai nato anche per le difficoltà della squadra nerazzurra nel recepire i fondamentali della difesa a 3. Persa la finale di Supercoppa italiana con il Milan, in campionato non va meglio, compresa la sconfitta a Palermo per 4-3 dellesordiente Mangia. Lesonero arriva il 21 settembre dopo quattro sconfitte ed un pareggio tra campionato e Champions. Il 16 settembre viene chiamato dal presidente Maurizio Zamparini alla guida del Palermo al posto dellesonerato Giuseppe Sannino.

(16/09/2012) ()

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>