GENOA-PALERMO 4-0, LE PAGELLE DI MEDIAGOL. Un eroico Sorrentino tiene in gioco i rosa, poi Andelkovic chiude la gara

GENOA-PALERMO 4-0, LE PAGELLE DI MEDIAGOL. Un eroico Sorrentino tiene in gioco i rosa, poi Andelkovic chiude la gara

Il Palermo viene travolto da un super Pavoletti con la complicità di Andelkovic, e perde 4-0 lo scontro salvezza col Genoa. Tante le insufficienze in casa Palermo e appena due i voti sopra il 6. Ecco le pagelle di Mediagol.

3 commenti

GENOA-PALERMO 4-0

Di Fabrizio Anselmo

Il Palermo perde 4-0 lo scontro diretto in casa del Genoa grazie alla prestazione di un super Pavoletti e all’espulsione di Andelkovic che condiziona la parte finale della partita. I rosa non pungono praticamente mai e appaiono troppo remissivi in quella che doveva essere una gara decisiva in ottica salvezza. Per la partita di domenica contro l’Udinese servirà un approccio totalmente differente. CLICCA SULLA SCHEDA SUCCESSIVA PER LEGGERE LE PAGELLE

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pinollo - 1 anno fa

    Siamo in una torre di Babele,tutti parlano in lingue diverse.Ognuno gioca per conto proprio.Non c’è spirito di squadra.La cosa peggiore però è la scarsezza di almeno l’80% dei calciatori.Ormai si è capito il vero progetto di Zamparini,la serie B e poi finalmente andarsene dal Palermo e da Palermo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Calex - 1 anno fa

    Non si capisce perchè Viviani ha messo all’inizio Djurdjevic e non Gilardino.
    Almeno lo poteva mettere in coppia con quest’ultimo. Invece ancora una volta la formazione messa in campo non è stata indovinata.
    Lazaar non è più quel giocatore ammirato in passato, sta subendo una involuzione.
    Morganella invece ha dimostrato ancora una volta che è importante per questa squadra, non può essere sostituito con Struna o Rispoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mistero - 1 anno fa

    Djurdjevic non giudicabile non ha toccato un solo pallone assolutamente inesistente. Lazaar 2, perde tutti i contrasti, credo che debba essere presa in seria considerazione l’ipotesi di utilizzare un primavera in attesa di una sua sostituzione con il mercato di gennaio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy