Zè Maria: “Situazione paradossale al Ceahlaul, il presidente trattava i calciatori come schiavi”

Zè Maria: “Situazione paradossale al Ceahlaul, il presidente trattava i calciatori come schiavi”

Dichiarazioni choc dell’ex tecnico dei rumeni del Ceahlaul e vecchia conoscenza del calcio italiano, Ze Maria, il quale avrebbe accusato il presidente italiano del club, tale Angelo Massone, di.

di Mediagol8, @Mediagol

Dichiarazioni choc dell’ex tecnico dei rumeni del Ceahlaul e vecchia conoscenza del calcio italiano, Ze Maria, il quale avrebbe accusato il presidente italiano del club, tale Angelo Massone, di trattare i tesserati come schiavi. L’ex laterale di Perugia, Parma e Inter ha rilasciato un’intervista a gazzetta.it nella quale ha raccontato la situazione paradossale che si era venuta a creare e di come lo stesso Massone volesse prendere tutte le decisioni anche quelle concernenti il campo. “Sono stato preso in giro da un presidente che tratta i giocatori come fossero schiavi e che sostiene che vada usato il pugno di ferro ‘perché sono rumeni’; che voleva fare la formazione e decidere lui il modulo di gioco; che ha fatto promesse su promesse senza però mantenerne neanche una e che alla fine ha rotto un giocattolo di cui tutti parlavano bene probabilmente solo per gelosia, perché non sopportava di non vedere il suo nome sui giornali, il che è un vero controsenso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy