Zauli: “Salvezza come scudetto, bisogna crederci”

Zauli: “Salvezza come scudetto, bisogna crederci”

Intervistato da tmw, l’ex rosanero Lamberto Zauli ha parlato del momento del Palermo dopo l’ennesimo ribaltone con cambi sia in panchina che in società. “Il Palermo fin dall’inizio ha avuto.

Commenta per primo!

Intervistato da tmw, l’ex rosanero Lamberto Zauli ha parlato del momento del Palermo dopo l’ennesimo ribaltone con cambi sia in panchina che in società. “Il Palermo fin dall’inizio ha avuto difficoltà e ha fatto un campionato alla ricerca dei risultati per tirarsi su. Magari l’unico periodo in cui non credeva di dover lottare per la salvezza è stato quello del ritiro, ma poi iniziando il campionato ha subito preso coscienza. Zamparini ha la presenza per capire la soluzione giusta, ma adesso nessuno può dire se l’esonero è stato giusto. Critiche piazza? Palermo deve davvero tanto a Zamparini; magari la gente ha esternato il proprio malumore ma – ha osservato l’ex fantasista – è consapevole che deve restare vicino alla squadra in questo momento. Raggiungere la salvezza sarebbe come uno scudetto per Palermo”. L’ormai ex tecnico della Reggiana ha poi aggiunto: “Non sono in grado di dare consigli, bisognerebbe vivere la situazione da dentro. Solo la squadra deve essere convinta della rimonta, deve trovare la giusta serenità. Chiaramente non è semplice, bisogna fare un passo per volta. È chiaro che se la squadra ricopre quella posizione qualche problema ce l’ha, la classifica dice questo. Mercato? Si è cambiato molto, anche adesso sono arrivati giocatori giovani e di un certo tipo mentre forse era meglio trovare giocatori validi e d’esperienza. Mi auguro possa farcela a tirarsi su, la squadra deve crederci”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy