ZAMPARINI”SE NON MI ASCOLTANO MI DIMETTO”

ZAMPARINI”SE NON MI ASCOLTANO MI DIMETTO”

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini è intervenuto in conferenza stampa allo stadio “Renzo Barbera” per parlare della situazione legata al sequestro delle azioni del Palermo di.

Commenta per primo!

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini è intervenuto in conferenza stampa allo stadio “Renzo Barbera” per parlare della situazione legata al sequestro delle azioni del Palermo di proprietà del patron. Ecco quanto raccolto dagli inviati di Mediagol.it presenti in sala stampa: “Io proporrò alla Corte di Strasburgo, in cui agirò anche contro l’Agenzia delle Entrate ed Equitalia, al tribunale che ha concesso questa misura di dare in garanzia altri beni, beni del mio gruppo ma non le azioni del Palermo calcio, e qualora non accettassero io darò le dimissioni da presidente e uscirò dal calcio, qui si presenterà il PM tramite il suo rappresentante con il suo 70% a nominare il presidente del Palermo calcio. Io non penso che la città e i tifosi lo accetteranno, però sono costretto a prendere questa decisione qui. Io sicuramente tramite i miei legali farò questa proposta gli offrirò altri beni al posto delle azioni del Palermo calcio, che tra laltro per adesso non sono disponibili perché sono depositate in garanzia in una banca svizzera, ma qualora dovessero insistere io gliele darò. Sono profondamente amareggiato e incredulo, spero che anche la Cassazione gli dia torto. Si vede che il tribunale di Benevento odia il presidente Zamparini, perché la corte di appello di Napoli sulla stessa vicenda si era espressa in maniera esattamente opposta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy