ZAMPARINI: “VIA DALLO STADIO I PESSIMISTI”

ZAMPARINI: “VIA DALLO STADIO I PESSIMISTI”

“Cosa diciamo ai tifosi disillusi che si aspettavano più acquisti? Devono capire che in tutte le squadre, anche i grandi club, ci sono dei periodi di alta e di bassa. Periodi di rinnovamento..

Commenta per primo!

“Cosa diciamo ai tifosi disillusi che si aspettavano più acquisti? Devono capire che in tutte le squadre, anche i grandi club, ci sono dei periodi di alta e di bassa. Periodi di rinnovamento. Il Palermo è in un periodo di rinnovamento. Loro devono avere quellentusiasmo che ho trovato a Palermo quando sono arrivato col Palermo in Serie B. Anche il loro entusiasmo mi ha aiutato ad andare in Serie A. Devono ritrovare lentusiasmo e la fede della squadra. Se loro sono così la squadra soffre in negativo. E meglio che non vengano al campo se sono così, stiano a casa. Bisogna credere sempre nella squadra con entusiasmo, bisogna aiutarla. I giocatori si stanno allenando e cercando di dare il massimo. Se qualcuno è più scarso di quello che pensavamo ce ne siamo accorti anche noi e rimedieremo. Non si può a un certo momento scaricare tutto il bene che si è fatto in tutti questi anni perché cè un periodo negativo. Come la vita. Ci sono periodi no e i periodi sì. La forza di un uomo e dei tifosi è quella di cavalcare bene i periodi no. E troppo facile cavalcare i periodi sì, tutto champagne e ostriche. Bisogna saper cavalcare i periodi no”. Lo ha detto Maurizio Zamparini, intervenuto nel corso della trasmissione “Minutella alla Radio”, in onda dalle 19 alle 20 su Radio Action. “Noi siamo in un periodo no – ha continuato il patron del club rosanero -, ma è un periodo di rinascita e rinasceremo sicuramente. Voglio dimostrare anche oggi di non essere lontano dal Palermo. Io vivo lontano dalla città, ma ho preso Lo Monaco per stare a Palermo e seguire la squadra tutti i giorni. Ho preso Gasperini che ritengo uno dei più validi allenatori che ci sono sul mercato. Noi rifaremo un grande Palermo, ma i tifosi devono avere pazienza e starci vicino. E ritrovare lentusiasmo, perché se cè entusiasmo la squadra lo sente, se invece si deprimono come fanno spesso i palermitani, non si va da nessuna parte, né col calcio, né con altro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy