ZAMPARINI: “Sabatini è poeta, Miccoli un figlio”

ZAMPARINI: “Sabatini è poeta, Miccoli un figlio”

“Stiamo già pensando al futuro opzionando diversi giovani, io sono un programmatore mentre Sabatini è più poeta”. Così il presidente del Palermo Maurizio.

Commenta per primo!

“Stiamo già pensando al futuro opzionando diversi giovani, io sono un programmatore mentre Sabatini è più poeta”. Così il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, intervenuto in diretta sulla videochat di Gazzetta.it, ha parlato del futuro: “Tutti pensano che per fare la Champions ci vogliono colpi straordinari, ma penso che sia inutile prendere grandi campioni se non fai la squadra, penso all’esempio della Fiorentina”. Poi si sofferma a parlare del capitano Fabrizio Miccoli: “Per me è come un figlio, prima era un po’ indisciplinato ma con me è cambiato, ora è un esempio e chiuderà la carriera con noi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy