ZAMPARINI: “Chi contesta non sa storia Palermo”

ZAMPARINI: “Chi contesta non sa storia Palermo”

Intervistato da Radio Radio, Maurizio Zamparini ha parlato della contestazione a Boccadifalco. “Questa è una stagione disgraziata, ieri erano solo in cinquanta o sessanta a contestare in.

Commenta per primo!

Intervistato da Radio Radio, Maurizio Zamparini ha parlato della contestazione a Boccadifalco. “Questa è una stagione disgraziata, ieri erano solo in cinquanta o sessanta a contestare in maniera incivile. Io ho detto che sarei andato via al primo gesto di violenza, ma non andrò via adesso perché quella non è Palermo. Sono qui da dieci anni e non devo dimostrare niente, è come se in famiglia in un certo punto sbagli e ti girano le spalle. Faccio calcio da oltre venti anni, ma non ho voglia di mollare: i palermitani mi fermano per strada chiedendomi di non mollare. La nostra tifoseria non è quella che strepita, ma è quella che viene al campo e soffre. Quando sono arrivato a Palermo questi contestatori di ieri avevano forse 10 anni, non conoscono la storia del Palermo. C’è qualche sito che li incita alla protesta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy