Vitiello:”Siena non paga stipendi, futuro si vedrà”

Vitiello:”Siena non paga stipendi, futuro si vedrà”

“Il momento brutto è passato, ora guardo avanti”. Roberto Vitiello ha vissuto nove mesi infernali, condannato per omessa denuncia nellambito della vicenda calcioscommesse (per una partita.

Commenta per primo!

“Il momento brutto è passato, ora guardo avanti”. Roberto Vitiello ha vissuto nove mesi infernali, condannato per omessa denuncia nellambito della vicenda calcioscommesse (per una partita che non ha neanche giocato), ma adesso si prepara per ripartire e rilanciare la propria carriera. In scadenza di contratto col Siena, club in grave difficoltà dal punto di vista economico, il terzino destro è uno degli obiettivi del Palermo in sede di calciomercato; ai microfoni di europacalcio.it il giocatore ha parlato del proprio futuro. “Sono in scadenza e adesso il Siena è in una situazione un po’ particolare, ci sono ombre e dubbi sull’iscrizione al campionato. Credo – ha detto Vitiello – che adesso la società toscana debba prima risolvere questi problemi più importanti: poi, una volta che avranno programmato la stagione, si potrà parlare di un eventuale rinnovo”. Un rinnovo che sembra sempre più difficile, viste le poche prospettive per il Siena. “Nel caso ci fosse un progetto ambizioso, potrei continuare la mia avventura con i toscani. La situazione non è chiara – ha osservato il difensore – la società non ha neanche pagato gli stipendi alla scadenza. Nonostante tutto, sono stato molto bene in questi tre anni, ho disputato delle annate straordinarie: la promozione in A di due anni fa (con Conte in panchina e Perinetti nella stanza dei bottoni, ndr), la salvezza miracolosa dell’anno scorso. L’ultima stagione è stata un po’ particolare, molto difficile per me, però i tifosi del Siena non mi hanno fatto mai mancare il loro apporto. Il bilancio – ha concluso Vitiello – per me è sicuramente positivo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy