Virtus Entella, il presidente Gozzi: “Cassano, grazie lo stesso. Ci abbiamo provato…”

Virtus Entella, il presidente Gozzi: “Cassano, grazie lo stesso. Ci abbiamo provato…”

La lettera scritta dal presidente della Virtus Entella in seguito all’annuncio a sorpresa di Fantantonio: Cassano lascia il calcio giocato…

Questa mattina l’annuncio a sorpresa: Antonio Cassano lascia il calcio giocato, questa volta in maniera definitiva.

L’attaccante originario di Bari, attraverso una lettera scritta dallo stesso giocatore e pubblicata dal noto giornalista Pierluigi Pardo sul proprio account Twitter, ha comunicato la propria decisione, quella di appendere gli scarpini al chiodo nonostante di recente avesse scelto di ripartire dalla Virtus Entella.

“Caro Antonio, sapevo che sarebbe stata una scommessa difficile da vincere, ma era giusto provarci. Perché ti sei dimostrato un amico, offrendo il tuo aiuto nel momento più difficile della mia Entella, perché valeva la pena tentare di recuperare un campione che in una famiglia come la nostra avrebbe potuto chiudere la carriera raccontando a Christopher e Lionel una pagina a lieto fine”, le parole del presidente dell’Entella Antonio Gozzi, pubblicate sul sito di riferimento del club.

“In pochissimo tempo hai ridato entusiasmo e unità ad un ambiente che vive questa incredibile incertezza con tanta rabbia e disperazione.

Da parte nostra abbiamo fatto tutto il possibile, il tecnico Boscaglia ti ha accolto con stima e incredibile professionalità, l’intera dirigenza si è messa a tua disposizione con encomiabile dedizione e assoluta partecipazione. Per questo, ancora una volta, sono molto orgoglioso dei miei collaboratori. Tutta la squadra ti ha fatto sentire dal primo giorno uno di loro. Grazie ragazzi, siamo un grande gruppo. Non è bastato, giusto separarsi subito in amicizia, senza rancore. I patti erano chiari, mettiamoci alla prova senza vincoli. Per una settimana il nostro e il tuo sogno hanno costeggiato la realtà e tutto il mondo ha parlato di noi.

Ma le motivazioni e gli stimoli li dovevi trovare solo tu. L’Entella non poteva fare di più. Ciao Antonio.

Il pres Antonio Gozzi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy