V.MIGLIACCIO: “Preso da rincalzo,ora Nazionale!”

V.MIGLIACCIO: “Preso da rincalzo,ora Nazionale!”

Giulio Migliaccio e la Nazionale. Un sogno nascosto, l’ha definito il centrocampista di Mugnano di Napoli. Se corsa e polmoni al mediano rosanero non sono mai mancate, gol e assist forse.

Commenta per primo!

Giulio Migliaccio e la Nazionale. Un sogno nascosto, l’ha definito il centrocampista di Mugnano di Napoli. Se corsa e polmoni al mediano rosanero non sono mai mancate, gol e assist forse rappresentano una novità che deve far riflettere anche i più scettici sul miglioramento del numero 8 di Delio Rossi. L’ottimo rendimento gli ha consentito di prolungare di un altro anno il suo contratto con la società di Viale del Fante, prima in scadenza nel 2013 e ora prorogato fino al 2014. Chissà che presto non regali a Giulio anche una meritata chiamata di Prandelli. “Se la meriterebbe? Il mio giudizio è molto relativo ma credo proprio che almeno una chance in Nazionale possa averla – dice a Mediagol.it il fratello Vincenzo Migliaccio, difensore e capitano del Taranto – Lui me lo dice sempre che spera in questa chiamata che sarebbe il coronamento di un sogno per lui, una grande soddisfazione per la città ma soprattutto per la società rosanero che vedrebbe premiato l’investimento di un giocatore acquistato quasi da rincalzo, ma divenuto col tempo un perno della squadra. Seguo tantissimo il Palermo, i rosanero hanno cambiato diversi allenatori, anche direttori sportivi, ma Giulio è sempre lì in prima linea a dare l’esempio, nel bene o nel male è sempre rimasto al suo posto, conquistando la fiducia di chi si è susseguito in società. Negli ultimi anni il Palermo ha ottenuto grandi risultati come collettivo, credo che un po’ di merito sia anche suo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy