Uruguay-Cile: la gara di Hernandez, torna la Joya

Uruguay-Cile: la gara di Hernandez, torna la Joya

Abel Hernandez ha giocato poco più di 20 minuti, ma ancora una volta ha trovato il modo per incidere nella partita, dimostrando per lennesima occasione di essere prontissimo a subentrare ai.

Commenta per primo!

Abel Hernandez ha giocato poco più di 20 minuti, ma ancora una volta ha trovato il modo per incidere nella partita, dimostrando per lennesima occasione di essere prontissimo a subentrare ai titolari qualora Tabarez lo chiedesse. Peccato che davanti a lui alle Olimpiadi ci saranno Cavani e Suarez. Lattaccante del Palermo ha messo in difficoltà la non irresistibile difesa cilena con la sua grande velocità. Più fresco degli avversari, è stato un’autentica spina nel fianco nei minuti che ha avuto a disposizione e si è fatto subito trovare pronto in occasione del gol. Lanciato in profondità ha bruciato tutta la linea difensiva della Roja con uno scatto eccellente e poi ha superato il portiere con uno splendido tocco morbido che ha sbattuto sul palo prima di finire in rete. Laria di casa gli sta facendo decisamente bene, la speranza è che continui così e che possa mantenere questo stato di forma anche in rosanero: sembra davvero tornato quello dei bei tempi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy