UDINESE-PALERMO 2-1 Le pagelle di Mediagol.it

UDINESE-PALERMO 2-1 Le pagelle di Mediagol.it

Giornata nera per i rosanero che dal “Friuli” sono usciti con zero punti e una brutta prestazione. Il gioco fisico, dinamico e veloce dell’Udinese ha fatto penare non poco gli uomini di Delio Rossi. .

Commenta per primo!

Giornata nera per i rosanero che dal “Friuli” sono usciti con zero punti e una brutta prestazione. Il gioco fisico, dinamico e veloce dell’Udinese ha fatto penare non poco gli uomini di Delio Rossi. SIRIGU 6,5 – Forse non perfetto in occasione del gol di Benatia, quando legge in ritardo la deviazione di Inler che si infrange sul palo, per il resto salva spesso i suoi dal tracollo con interventi di assoluto livello, primo tra tutti quello sul colpo di testa di Sanchez nel finale di primo tempo. CASSANI 5 – Guidolin piazza Di Natale dalle sue parti e Mattia lo soffre moltissimo. Impreciso in fase di spinta, con molti cross privi di pericolosità. A conferma di un momento davvero grigio, commette una palese ingenuità in occasione del fallo da rigore. MUNOZ 5,5 – Nessuna incertezza specifica, ma tante letture difensive da rivedere. A sua parziale discolpa la scarsa intesa con Goian, che soffre dei suoi stessi problemi contro gli avanti friulani. GOIAN 5,5 – Come detto va spesso in difficoltà contro i veloci incursori udinesi: è in ritardo di condizione e si vede. BALZARETTI 6 – Prova al limite della sufficienza per il terzino sinistro rosanero, che risulta comunque il più positivo della retroguardia. Nel finale gioca da ala aggiunta, ma non riesce a fornire l’assist decisivo per il pareggio. MIGLIACCIO 5 – Dalle sue parti si muove uno scatenato Asamoah, che lui non riesce proprio a prendere mai. Insolita prova sottotono del randellatore del centrocampo di Delio Rossi. BACINOVIC 5,5 – Qualche passo indietro rispetto alla splendida prestazione contro il Bologna. Poco aiutato dai compagni, ha difficoltà ad impostare e non brilla nemmeno in fase di interdizione. NOCERINO 5,5 – Nel primo tempo viene spesso richiamato da Rossi, che lo invita a stare più attento in copertura e a spingersi di meno, o con più criterio, in avanti. La sua prova è spesso imprecisa ma comunque volenterosa. Il gol della speranza nasce da un suo bel tiro dalla distanza. ILICIC 5 – Impalpabile, a tratti invisibile. Non gli riesce una sola giocata, è uno degli osservati speciali perché adesso non è più uno sconosciuto ma uno spauracchio, e gli avversari cercano di non lasciargli mai lo spazio per respirare, né tantomeno per tirare. PASTORE 6- – Lezioso come nelle sue giornate più indolenti, è comunque tra i pochi a scuotersi dal torpore generale cercando qualche tiro dalla distanza. Una prestazione da alieno tornato sulla terra. PINILLA 6,5 – L’attaccante cileno, per niente coadiuvato dai compagni, ingaggia una personale battaglia contro l’intera difesa dell’Udinese, risultando alla fine il più positivo dei suoi, grazie anche alla splendida segnatura che produce quella che purtroppo è solo un’illusione. MACCARONE 5 – Entra in campo per l’assalto finale, si piazza in una posizione incomprensibile, quasi da interno di centrocampo, e si rivela molto impreciso, lento e confuso. HERNANDEZ Sv – Pochi minuti, quasi da mossa della disperazione. Un colpo di testa a lato e nulla più. ROSSI 5,5 – Dopo un primo tempo inguardabile avrebbe forse dovuto rivitalizzare la squadra con degli innesti anche impopolari, togliendo dal campo, per esempio, un Ilicic completamente fuori partita. Perde sul piano del dinamismo e dell’efficacia il duello a distanza con Francesco Guidolin. di Fabio Corrao

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy