TIM CUP: AGLI OTTAVI CÈ PALERMO-CHIEVO

TIM CUP: AGLI OTTAVI CÈ PALERMO-CHIEVO

Sarà il Chievo dell ex rosanero Roberto Guana lavversario del Palermo negli ottavi di finale di “Tim Cup”, in programma al Renzo Barbera (data ancora non stabilita). La formazione di.

Commenta per primo!

Sarà il Chievo dell ex rosanero Roberto Guana lavversario del Palermo negli ottavi di finale di “Tim Cup”, in programma al Renzo Barbera (data ancora non stabilita). La formazione di Stefano Pioli si è imposta questa sera al “Bentegodi” di Verona contro il sorprendente Novara, capolista del campionato cadetto, per tre a zero. Le reti: al 24 e 35 Granoche, al 82 De Paula. Diversi gli ex rosanero questa sera in campo: Morganella e Cossentino (Novara) da una parte, sufficiente la loro prova, anche se il difensore di origini palermitane probabilmente poteva far qualcosa di più nelloccasione del raddoppio di Granoche; Guana (Chievo) dallaltra, autore di unordinata prova a centrocampo. La cronaca: prima clamorosa palla-gol per il Chievo allottavo: tentativo di Sardo, bravo Fontana a respongere, successivamente Morero davanti la porta indisturbato ha mandato il pallone sopra la traversa. Un minuto dopo, unaltra grande occasione per i gialloblù: lancio lungo per Granoche, bravo ad agganciare al volo il pallone ma poco preciso nella conclusione, ancora una volta sopra la traversa. Padroni di casa in vantaggio al 24 minuto: un gollonzo come direbbe la Gialappas Band, considerato che Ventola, sugli sviluppi di un calcio dangolo, ha deviato il pallone verso la propria porta colpendo la traversa e dando la possibilità a Pablo Granoche di insaccare sotto-rete. Dieci minuti più tardi, la doppietta: lancio rasoterra in profondità per lattaccante e tocco desterno destro, sempre rasoterra, a superare Fontana in uscita (da rivedere la marcatura del palermitano Cossentino nella circostanza). Appena trenta secondo dopo, la pronta risposta degli ospiti con Gigliotti, veloce ad eludere la marcatura di due avversari e concludere verso la porta gialloblu, palla di un soffio a lato. Altra occasione per il Novara al 43 capita proprio sui piedi dellex Morganella: potente botta dalla distanza e grande risposta con i pugni di Squizzi, anche se lultima palla gol del primo tempo capita sui piedi di Bentivoglio, vicino al terzo gol con una conclusione che si spegne a lato. La ripresa segue lo stesso copione della prima frazione di gioco, con i padroni di casa a gestire il risultato ed il Novara, questa sera in maglia rossa, nella speranza di trovare almeno una rete per poi tentare il tutto per tutto. Nuovamente pericolosi gli ospiti con Gigliotti al 70, provvidenziale e coraggiosa luscita a valanga di Squizzi sullattaccante. Al 76 miracoloso intervento di Fontana con i piedi su un tiro a colpo a botta sicura sotto-rete di Sardo, importante per salvare il risultato dallinevitabile rete del tre a zero. Quella, invece, arriva appena sei minuti più tardi: facile tocco di De Paola sottoporta. Il risultato potrebbe diventare ancor più rotondo a cinque minuti dal termine, ma unaltra uscita bassa di Fontana ha salvato il quattro a zero su unincursione di Bogliacino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy