TARE a Mediagol”Rispetto Palermo ma mi dispiace”

TARE a Mediagol”Rispetto Palermo ma mi dispiace”

Storie di calcio. Igli Tare da calciatore è arrivato alla Lazio nel 2005 grazie a Walter Sabatini, allora ds biancoceleste. Dopo un lungo digiuno di quasi due anni dal tabellino marcatori,.

Commenta per primo!

Storie di calcio. Igli Tare da calciatore è arrivato alla Lazio nel 2005 grazie a Walter Sabatini, allora ds biancoceleste. Dopo un lungo digiuno di quasi due anni dal tabellino marcatori, l’attaccante albanese torna al gol, il suo primo con la nuova squadra, proprio contro il Palermo. I rosanero li ha “incrociati” domenica con la sua Lazio, di cui adesso è direttore sportivo e chi ha fugacemente incrociato è anche lo stesso Sabatini, che oggi ha rassegnato le sue dimissioni da direttore sportivo della società di Viale del Fante. “In realtà non ho fatto in tempo a parlare con lui domenica perché dopo la partita mi sono trattenuto a lungo negli spogliatoi con la squadra e quindi non avevo potuto percepire nulla – ha spiegato Tare ai microfoni di Mediagol.it – non sapendo quali sono stati i motivi che hanno portato a questa rottura tra lui e Zamparini non mi posso permettere di dare un giudizio. Per farlo dovrei sapere come è successa una cosa del genere, ma non è una cosa che mi riguarda. E’ chiaro che mi dispiace parecchio per lui, una persona che stimo profondamente, e so che in questi casi ogni commento è superfluo. Ho massimo rispetto per il Palermo, per la situazione che sta attraversando il direttore, l’allenatore Rossi e tutta la società rosanero”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy