STEFANO SORRENTINO LEROE CHE SBAGLIA MA VIENE APPLAUDITO…

STEFANO SORRENTINO LEROE CHE SBAGLIA MA VIENE APPLAUDITO…

di Alessandro Rubino A distanza di un paio di giorni, è ancora nella testa e negli occhi di molti tifosi rosa e addetti ai lavori lerrore di domenica scorsa del portiere Stefano Sorrentino:.

Commenta per primo!

di Alessandro Rubino A distanza di un paio di giorni, è ancora nella testa e negli occhi di molti tifosi rosa e addetti ai lavori lerrore di domenica scorsa del portiere Stefano Sorrentino: linfortunio dellex clivense non è di quelli comuni da vedere e facili da digerire, specialmente perché giunto in un momento delicato per la squadra. Strana la dinamica del clamoroso incidente di percorso che è costato due punti al Palermo, inspiegabile lintera azione generata da un passaggio arretrato evitabile e da unuscita gestita male. Il portiere è stato il primo a non capacitarsi del suo stesso errore, ma il pubblico ha capito il momento ed ha applaudito il giocatore per incoraggiarlo e spingere lui e il resto della squadra a reagire immediatamente per rimediare e ritrovare la fiducia smarrita. Nonostante la papera tutto il “Renzo Barbera” si è stretto intorno al numero uno (che sulle spalle porta il 54) per rincuorarlo: cosa che nel recente passato non è praticamente mai accaduta per Ujkani, spesso e volentieri criticato anche più del dovuto. Latteggiamento diametralmente opposto della stessa tifoseria nei confronti dei due portieri si spiega facilmente: lalbanese non ha mai goduto della fiducia della piazza, mentre da quando è sbarcato in Sicilia (e probabilmente anche prima di arrivare) il buon Sorrentino ha conquistato il cuore della gente palermitana, che lo ha atteso per anni e lo ha sempre visto come leroe giunto a Palermo per fare le fortune dei rosanero. Un supereroe senza maschera e mantello, ma con i guanti e tanta esperienza. Complice la sfortuna che sembra non voler abbandonare questo Palermo, il portiere giunto da Verona come colpo del mercato di gennaio firmato Lo Monaco aveva già commesso un errore nella gara contro il Siena, certamente meno clamoroso ed eclatante di questultimo che domenica ha spalancato la porta a Gabbiadini. Nonostante tutto, però, questo episodio non ha scalfito laffetto dei tifosi nei confronti delleroe Sorrentino, possibile capitano in futuro e beniamino del pubblico già adesso. Ma come e perché è sbocciato questo amore? Il portiere ha saputo toccare le corde giuste e ha fatto breccia nel cuore dei tifosi rosanero con le sue dichiarazioni e la sua voglia di vincere dimostrata in ogni singolo minuto passato a difendere la porta del Palermo. Ad un personaggio del genere si possono perdonare anche certi errori, perché anche gli eroi possono sbagliare in quanto esseri umani che per loro natura non sono infallibili. E perché uno come Sorrentino ha effettuato anche diverse parate decisive che sono passate quasi inosservate, ma che sono risultate decisive tanto quanto linfortunio di domenica scorsa. Inoltre, il curriculum parla per Sorrentino: anni di interventi importanti non possono essere cancellati da episodi di questo tipo. Lerrore del portiere pesa ed è evidente, ma se non si vince non è tutta colpa di chi difende la propria porta. E invece lestremo difensore rosanero via twitter si è addossato tutte le responsabilità: altro gesto apprezzato da tutti e meritevole di ulteriori applausi. Il portierone rosanero, da serio professionista, ha metabolizzato lo scivolone dopo aver chiesto scusa ed ha subito ricominciato a lavorare con la testa proiettata al suo primo derby col Catania. Da sottolineare latteggiamento del giocatore, che ha parlato di altre sei finali ed ha lanciato un chiaro messaggio: mai mollare. Ciò che è importante è rialzarsi subito e questo la gente lo sa, non a caso gli applausi e la solidarietà giunta da più parti con tutti i mezzi di comunicazione possibili sono arrivati a coprire anche qualche critica acida, perché Sorrentino ha dimostrato di meritare di essere sostenuto. In attesa di qualche altra parata decisiva in positivo: magari una che possa valere la permanenza in Serie A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy