Simplicio:”Sabatini non mi piace,quando ero rosa..”

Simplicio:”Sabatini non mi piace,quando ero rosa..”

L’ex centrocampista di Palermo e Roma Fabio Simplicio, che oggi gioca in Giappone nel Cerezo Osaka, ha parlato a “Tuttomercatoweb” del rapporto con le due piazze italiane che ha vissuto.

Commenta per primo!

L’ex centrocampista di Palermo e Roma Fabio Simplicio, che oggi gioca in Giappone nel Cerezo Osaka, ha parlato a “Tuttomercatoweb” del rapporto con le due piazze italiane che ha vissuto rispettivamente dal 2006 al 2010 e dal 2010 al 2012. “Chi tifo oggi tra Palermo e Roma? Sono due squadre che mi hanno dato tanto, le porto nel cuore. Alla Roma sono arrivato con un infortunio, poi mi sono ritagliato uno spazio e ricordo i derby vinti. In giallorosso i miei problemi sono nati fuori dal campo, non mi piace parlarne perché devo citare una persona che non mi piace… Oggi però se vado a Roma i tifosi di certo non mi trattano male. Questa persona è Sabatini? Io non avrei mai pensato di lasciare Roma e l’Italia. Sabatini me lo sono trovato sia a Palermo che a Roma, ma ho sempre fatto il mio dovere. Magari senza di lui sarei ancora giallorosso. Anche adesso sto benissimo, ma il calcio è così e ora sono in Giappone, un mondo completamente diverso con gente di un’educazione incredibile. Qui sto dimostrando il mio valore e siamo primi in classifica”. E a proposito dell’ex direttore sportivo rosanero, oggi alla Roma, Simplicio rincara la dose. “A tutti piace il suo modo di lavorare. Ma punta di più al futuro che al presente, per lui in quel momento non ero il futuro del Palermo e poi non lo ero per la Roma. Non gli andavo bene, pazienza. Io non ho mai avuto problemi con nessuno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy