SERIE B: LEGA RIVEDE SALARY CAP CONTRATTI

SERIE B: LEGA RIVEDE SALARY CAP CONTRATTI

La Lega di Serie B rivede il Salary Cap dei contratti dei calciatori, mettendolo in relazione con le spese complessive. Per superare il tetto salariale individuale (150 mila euro nella parte fissa e.

Commenta per primo!

La Lega di Serie B rivede il Salary Cap dei contratti dei calciatori, mettendolo in relazione con le spese complessive. Per superare il tetto salariale individuale (150 mila euro nella parte fissa e altrettanti in quella variabile) nei nuovi contratti senza scontare la differenza dalla quota di mutualità (in media 4 milioni di euro), i club dovranno tenere entro il 60% il rapporto fra emolumenti (incluso staff tecnico e sportivo) e valore della produzione. “E una normativa che rafforza il nostro obiettivo – ha detto il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi al termine dellassemblea – ovvero quello del risanamento, destinando le risorse provenienti dalla A alla stabilizzazione del sistema. Non vogliamo impedire al mercato di investire, ma piuttosto disincentiviamo la generazione di perdite”. Dunque, il Salary Cap non verrà applicato ai club nel caso in cui il monte stipendi di una società non supererà il 60% del fatturato: una vittoria, seppur parziale, per la categoria dei calciatori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy