SERIE A: COMPROPRIETÀ ADDIO? LE NOVITÀ

SERIE A: COMPROPRIETÀ ADDIO? LE NOVITÀ

L’abolizione delle comproprietà approda lunedì in consiglio di Lega. Dopo la svolta storica immaginata dalla commissione sui tesseramenti due settimane fa, con l’avallo di una.

Commenta per primo!

L’abolizione delle comproprietà approda lunedì in consiglio di Lega. Dopo la svolta storica immaginata dalla commissione sui tesseramenti due settimane fa, con l’avallo di una decina di società tra cui Juve, Milan e Lazio (Inter neutrale), in Lega sono pervenute le lettere di contrarietà da parte di Atalanta, Bologna e Udinese. Ai 20 club di A era stato richiesto un parere sulle proposte di modifica delle norme del calciomercato – scrive l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport -. Nei piani l’abolizione della comproprietà si materializzerebbe così: stop sin da dall’estate alle nuove compartecipazioni, moratoria di un paio d’anni per quelle in corso in modo da dare alle società tutto il tempo necessario per estinguerle. Tutto questo, comunque, sarebbe condizionato all’approvazione in sede di consiglio federale di una novità contrattuale ritenuta ineludibile dalla Lega: il prestito con riscatto automatico se maturano determinati presupposti pattuiti dai due club.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy