SANNINO:”Devo entrare nella testa dei ragazzi e..”

SANNINO:”Devo entrare nella testa dei ragazzi e..”

“Gruppo ritrovato? Quando le cose vanno bene è più semplice. È mio compito entrare nella testa e nel cuore dei ragazzi al di là della tecnica e della tattica. Ora dobbiamo.

Commenta per primo!

“Gruppo ritrovato? Quando le cose vanno bene è più semplice. È mio compito entrare nella testa e nel cuore dei ragazzi al di là della tecnica e della tattica. Ora dobbiamo cercare di raggiugere un obiettivo storico, anche se non voglio pensarci adesso”. Così il tecnico del Palermo Giuseppe Sannino ai microfoni di “Mediaset Premium”. “Cosa ho trasmesso al gruppo? Io sono questo e se voglio allenare sono Sannino. Non sono né un mostro né un delinquente, ma una persona che a suo modo fa bene se entra nella testa dei ragazzi. Loro possono attingere al mio sapere e speriamo di riuscire tutti insieme a costruire qualcosa di storico. Entrare nella testa significa conoscere i ragazzi. Il calcio è gioco ed è lavoro da fare. C’è un tempo e tempo. Ma i ragazzi sono giovani e devono vivere la loro vita da ragazzi, però il tempo da dedicare sul campo deve essere sfruttato al 150%. Per me il rapporto col gruppo è basilare – ha concluso Sannino -, è così che sono arrivato in Serie A”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy