Sannino: “Bello essere stato a Roma,ringrazio..”

Sannino: “Bello essere stato a Roma,ringrazio..”

Il tecnico del Siena Giuseppe Sannino è stato intervistato da “Sportmediaset” insieme al suo collega Devis Mangia e ha parlato della differenza tra le categorie minori, in cui entrambi hanno.

Commenta per primo!

Il tecnico del Siena Giuseppe Sannino è stato intervistato da “Sportmediaset” insieme al suo collega Devis Mangia e ha parlato della differenza tra le categorie minori, in cui entrambi hanno fatto tanta gavetta, e la Serie A, in cui sono alla prima esperienza. “La Serie A ha visibilità, ci sono grandi campioni, grandi interessi. Io, però, sono un uomo di campo. E per me, senza tutto questo, sarebbe esattamente uguale alle altre categorie. Più facile preparare le partite nelle serie minori? In Serie A devi essere più cavilloso. Se fai un errore in Lega Pro o in Serie B, magari ti graziano. Qui no. Chi devo ringraziare se oggi sono qui? Io ringrazio tutti i giocatori che ho avuto. Se sono qui, è per merito loro. Quali squadre non vedo l’ora di affrontare e in che stadio? Non cè una squadra. Però, per me, essere stato allOlimpico contro la Roma è stato un evento, dato che avevo visto quello stadio solo alla televisione. Lo stesso accadrà quando andrò a San Siro o al San Paolo”. Sannino ha anche tracciato un bilancio della sua carriera fin qui attraverso la partita più importante e quella più brutta vissuta. “La partita della vita per me è quella che devo fare, quella da dimenticare poteva essere il 5-0 subìto con il Varese, lo scorso anno, a Siena. Nella vita, invece, serve tutto. Non bisogna dimenticare, gli errori ti fanno crescere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy