SABATINI: “Bae#269;inovie#269;-Perez? Ecco cosa penso”

SABATINI: “Bae#269;inovie#269;-Perez? Ecco cosa penso”

Josip Ilie#269;ie#269; è entrato da subito nel cuore dei tifosi rosanero a suon di gol e splendide giocate. Armin Bae#269;inovie#269; invece, ha raggiunto la sua “consacrazione”.

Commenta per primo!

Josip Ilie#269;ie#269; è entrato da subito nel cuore dei tifosi rosanero a suon di gol e splendide giocate. Armin Bae#269;inovie#269; invece, ha raggiunto la sua “consacrazione” soltanto ieri. Dopo diverse ottime partite in cui aveva dato dinamismo e sagacia tattica in mezzo al campo, probabilmente non notate da tutti, il match casalingo con il Bologna condito anche da un suo gol di pregevole fattura, ha dato la piena consapevolezza alla piazza di Palermo di essere di fronte ad un altro grande giocatore, ancora uno sloveno e dire che soltanto un mese fa ci si strappava i capelli per il mancato acquisto di Diego Perez, l’uruguaiano che poi aveva preferito il Bologna e che ieri ha nettamente perso il confronto a centrocampo con il numero 21 di Delio Rossi. “Che effetto mi ha fatto? Niente di particolare, il calcio è transitorio, quotidiano, le cose a volte vanno bene o meno bene – ha spiegato il direttore sportivo rosanero Walter Sabatini in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it – Perez non è venuto a Palermo per una sua scelta, avrebbe potuto venire e sarebbe stato utile e probabilmente Bae#269;inovie#269; l’avremmo preso comunque ma ieri la partita ha detto a chiare note che la scelta che ha fatto Perez non ci ha penalizzato tanto perché lo sloveno ha dimostrato di avere delle belle qualità, oltre ad un’età straordinaria che gli consente di potere fare ulteriori miglioramenti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy