ROSSI: “I motivi del silenzio mio e di Sabatini”

ROSSI: “I motivi del silenzio mio e di Sabatini”

Intervista dell’1 aprile 2011 Durante la lunga e interessante intervista concessa in esclusiva alla redazione di Mediagol.it, l’ex allenatore del Palermo Delio Rossi ha anche spiegato i motivi.

Commenta per primo!

Intervista dell’1 aprile 2011 Durante la lunga e interessante intervista concessa in esclusiva alla redazione di Mediagol.it, l’ex allenatore del Palermo Delio Rossi ha anche spiegato i motivi che l’hanno portato a rimanere a lungo in silenzio dopo l’esonero e quelli che trattengono anche l’ex ds Walter Sabatini, da tempo restio a rilasciare dichiarazioni. “Qualsiasi cosa che dici può essere strumentalizzata e non fa bene a nessuno, purtroppo adesso la mia strada si è separata da quella del Palermo e ci sono altre persone che lavorano. E’ giusto pensare a quello che sarà e non a quello che è stato, quindi qualsiasi frase giusta o sbagliata che sia può essere strumentalizzata – ha chiarito Rossi ai microfoni di Mediagol.it – magari qualcuno può pensare che ci sia una voglia di creare polemiche o andare a rinfocolare un qualcosa, ma non è l’intento nostro perché così si perderebbe di vista il bene comune che è il Palermo. Lì ci sono tutti i ragazzi che ho lasciato e che devono giocarsi ancora una decina di partite importanti che potrebbero permettergli di riottenere lo stesso risultato dell’anno scorso, che poi è il vero obiettivo di questa squadra perché io l’ho detto in sede di presentazione e rischio di ripetermi: ‘valorizzando ragazzi interessanti da portare un certo livello, possiamo ripetere lo stesso campionato dell’anno scorso’, queste erano state alcune mie parole”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy