ROMA-PALERMO: COMMENTO PRIMO TEMPO

ROMA-PALERMO: COMMENTO PRIMO TEMPO

Prima frazione di gioco negativa per il Palermo allo stadio “Olimpico” di Roma. Liniziale 3-5-2 scelto da Gasperini con Pisano a sinistra paga subito dazio e la Roma è subito padrona del.

Commenta per primo!

Prima frazione di gioco negativa per il Palermo allo stadio “Olimpico” di Roma. Liniziale 3-5-2 scelto da Gasperini con Pisano a sinistra paga subito dazio e la Roma è subito padrona del campo, con Lamela a destra che buca lo schieramento del Palermo. Squadre abbastanza corte nei primi 10 col Palermo che soffre sulla sinistra con Pisano: non a caso al minuto numero undici arriva il vantaggio della Roma con Totti che da due passi appoggia di testa dopo liniziale chiusura di Ujkani e del palo sullo stesso capitano giallorosso. Manco a dirlo, lassist di Piris arriva dalla corsia mancina difensiva rosanero. Troppo in orizzontale il Palermo, lenta e infruttuosa la manovra. E allora dopo il primo quarto dora cambio di modulo: dal 3-5-2 al 4-2-3-1 con Pisano che passa a destra, Garcia che si allarga e Kurtic più alto insieme a Morganella e Brienza alle spalle di Miccoli. Così squadra si alza di qualche metro sul terreno di gioco. Al 23 Miccoli batte un corner direttamente in porta spaventando il portiere, ci riprova pochi secondi dopo. Il Palermo, però, non trova mai la profondità e alla mezzora arriva linevitabile raddoppio della Roma col pasticcio Munoz-Ujkani; il portiere perde la palla in uscita ed Osvaldo deposita comodamente in porta. Nuovo errore fuori dai pali per lalbanese. Al 33 fuori un pessimo Pisano, dentro Bertolo; al 37 gran tiro al volo di Totti su invito di Osvaldo, poi al 41 Ujkani mette in corner su tiro di Lamela. Tutte di marca giallorossa le migliori occasioni del primo tempo, allultimo minuto lunico pericolo portato dai rosanero arriva con Kurtic che dal limite dellarea costringe lestremo difensore avversario a rifugiarsi in calcio dangolo. Difficile commentare la prestazione del Palermo nei primi 45 di questa sera: poco gioco, scarsa tenuta difensiva, eccessiva sofferenza sulle ripartenze della squadra di Zeman, assoluta padrona del campo. Pesantissimo 2-0, la Roma ha approfittato dell’evidente mediocrità dei rosanero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy