River Plate-Boca Juniors, Tevez: “Superclàsico al Bernabeu? Quelli della CONMEBOL sono tre pazzi dietro una scrivania…”

River Plate-Boca Juniors, Tevez: “Superclàsico al Bernabeu? Quelli della CONMEBOL sono tre pazzi dietro una scrivania…”

Le parole dell’attaccante del Boca Juniors, Carlos Tevez, in vista della gara contro il River Plate

Si giocherà a Madrid la finale della Coppa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors.

E’ ufficiale: Il Superclàsico verrà disputato, il 9 dicembre, in Spagna. Decisione, quella dalla CONMEBOL, presa dopo gli scontri tra tifosi avvenuti fuori dal Monumental a poche ore dall’inizio dell’attesissima gara.

Tante le polemiche, tuttavia, che in questi giorni si sarebbero susseguite relativamente alla scelta di far giocare il match tra gli Xeneizes e i Millonarios in un altro continente. Tra i giocatori lamentatisi del provvedimento preso dalla Confederazione Sudamericana del Calcio, anche Carlos Tevez.

“Come direbbe il mio amico Osvaldo, quelli della CONMEBOL sono tre pazzi dietro una scrivania e non capiscono nulla – ha dichiarato l’attaccante argentino senza peli sulla lingua – Una finale al Bernabeu è una cosa stranissima, per un calciatore è davvero strano provare a concentrarsi. Per entrambe le squadre sarà difficile, dobbiamo capire che non stiamo giocando un’amichevole estiva. Con i ragazzi del River Plate ancora non ci ho parlato, non so se lo farò. Ma certamente sarà difficile concentrarsi sulla partita perché veniamo anche da un lungo viaggio. Ho sempre pensato di essere un asino in storia, ma evidentemente c’è qualcuno che mi ha battuto. Ho pensato fosse una pazzia quando mi hanno detto che avremmo giocato al Bernabeu o a Doha, ci hanno dato l’illusione di giocare il ritorno in casa del River”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy