Ranieri: “Leicester, l’anno prossimo sarà dura. La Nazionale? Non è un mio sogno”

Ranieri: “Leicester, l’anno prossimo sarà dura. La Nazionale? Non è un mio sogno”

Le dichiarazioni dell’attuale tecnico dei foxes.

Commenta per primo!

Lovely England.

Un amore travolgente, quello sbocciato tra Claudio Ranieri e Leicester, cittadina da 338000 delle Midlands Orientali. Il tecnico ex Roma, autore di quello che potrebbe trasformarsi nel miracolo sportivo del decennio, sembra esser pronto a piantar radici in terra di Albione, allontanando le sirene che lo vorrebbero di ritorno nello stivale nostrano, direzione Coverciano. L’occasione per tagliare definitivamente il ponte con l’ipotesi Nazionale, arriva nel corso di una intervista rilasciata ai microfoni di Rai Sport, in cui il  mister testaccino chiarisce definitivamente la propria posizione, mettendo in chiaro i prossimi step di una carriera ripresa a spiccare il volo dopo un leggero declino: “Io ct azzurro? Mai dire mai, ma ho firmato un triennale con il Leicester – chiarisce l’ex Juventus -. Qui abbiamo messo le radici per un progetto importante. Lo ammetto, stiamo disputando una stagione eccezionale, ma è altrettanto vero che quanto fatto dalle big quest’anno è stato indubbiamente al di sotto delle aspettative. L’anno prossimo sarà durissima, bisognerà ripartire da zero. Sarà già un’impresa riuscire a terminare il campionato nella top ten – ammette con onestà il tecnico -. Nazionale? Non è mai facile gestire una selezione, è già tanto quando riesci ad organizzare un allenamento completo. Lì puoi fare solo il selezionatore, non l’allenatore. Personalmente, tengo a precisare quanto la Nazionale non rientri al momento nei miei sogni. Resto concentrato sul mio attuale club, assieme al quale stiamo costruendo qualcosa di importante in ottica futura”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy