PINILLA: “Ecco come è cominciato mio declino”

PINILLA: “Ecco come è cominciato mio declino”

Mauricio Pinilla ha parlato del suo approdo in Italia e delle sue difficoltà dambientamento. “Sono arrivato in Italia a diciotto an­ni e già giocavo in nazionale. All’Inter mi.

Commenta per primo!

Mauricio Pinilla ha parlato del suo approdo in Italia e delle sue difficoltà dambientamento. “Sono arrivato in Italia a diciotto an­ni e già giocavo in nazionale. All’Inter mi portò Zamorano che in quel perio­do era il mio procuratore. Mi ritene­vano il suo erede, lo pensava anche lui. Io sapevo di avere delle qualità, mi sentivo importante, ma facevo al massimo 20 minuti o stavo in panchi­na. All’epoca non mi rendevo conto che stavo sbagliando io. Ho fatto tutto quello che fa un ragaz­zo normale a quell’età… Ma io ero un calciatore e non potevo. Mi stavo per­dendo, ogni anno un nuovo club per provare a rinascere ma quasi sempre contro la mia volontà. A un certo pun­to ho capito che i sogni che coltivavo da bambino stavano andando via. Che il calcio non doveva essere solo diver­timento ma diventare una professio­ne. Ho conosciuto il bello e il brutto della vita ed entrambi mi sono servi­ti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy