PETRACHI: “MIO PALERMO POVERO MA BELLO”

PETRACHI: “MIO PALERMO POVERO MA BELLO”

“Il mio era un Palermo che sopravviveva, faceva la serie B con una società che non aveva né la forza e né la lungimiranza di guardare oltre. Si viveva alla giornata, con tanti.

Commenta per primo!

“Il mio era un Palermo che sopravviveva, faceva la serie B con una società che non aveva né la forza e né la lungimiranza di guardare oltre. Si viveva alla giornata, con tanti problemi societari. La squadra non era neanche male, ma con quella struttura societaria non potevi andare oltre. Negli occhi della gente c’era voglia di calcio vero. Calcio vero che dopo qualche anno è arrivato in Sicilia con Zamparini”. Lo ha detto l’ex centrocampista rosanero stagione 94/95, Gianluca Petrachi, a TMW. L’attuale direttore sportivo del Torino ha aperto il cassetto dei ricordi ed ha parlato del “suo” Palermo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy