Perinetti: “Squalifica? Non sono gradito a bordocampo, in futuro non andrò più in panchina”

Perinetti: “Squalifica? Non sono gradito a bordocampo, in futuro non andrò più in panchina”

La polemica dell’attuale direttore sportivo del Venezia dopo la pesante squalifica inflittagli.

Commenta per primo!

Le proteste reiterate hanno portato l’ex direttore sportivo del Palermo e attuale del Venezia, Giorgio Perinetti, a subire una squalifica pari a 7 giornate. Lo stesso d.s. ai microfoni di tuttomercatoweb.com, ha polemizzato contro la punizione inflittagli dal Giudice Sportivo. “Data la durezza delle sanzioni rispetto a quanto accaduto, è chiaro: non sono gradito a bordocampo. Evidentemente la presenza di due forti personalità come la mia e quella di Inzaghi danno troppa pressione alle terne arbitrali. Mi sono trovato di fronte ad un dubbio amletico: chiedere alla FIGC l’autorizzazione di adire le vie legali per calunnia oppure subire una sanzione sinceramente ingiusta. Naturalmente devo optare per la seconda scelta, rinunciando anche a qualsiasi forma di reclamo e in futuro non andrò in panchina, con la speranza che contribuisca a rasserenare i rapporti della nostra società con la CAN di Lega Pro diretta dall’ottimo Giannoccaro e consenta alle terne arbitrali una maggiore attenzione alle questioni di campo rispetto alle turbolenze di panchina”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy