PASTORE: “Io, Maradona, Messi e quella strega…”

PASTORE: “Io, Maradona, Messi e quella strega…”

Nel corso dellintervista rilasciata al quotidiano argentino “La Nación”, il trequartista del Palermo ha parlato anche del suo momento positivo, degli scorsi Mondiali e del suo rapporto con.

Commenta per primo!

Nel corso dellintervista rilasciata al quotidiano argentino “La Nación”, il trequartista del Palermo ha parlato anche del suo momento positivo, degli scorsi Mondiali e del suo rapporto con Maradona. Ecco quanto evidenziato da Mediagol.it: “Adesso sto bene, ma ci sono stati anni in cui non me ne riusciva una e i miei amici volevano addirittura portarmi da una strega. Erano pazzi. A volte ne discuto con la mia famiglia e parliamo di come sono cambiate le cose. Dopo lesperienza del Mondiale in Sudafrica e in questi due anni in Italia sono cresciuto abbastanza. Devo ancora migliorare in alcune cose, però mi trovo ad un livello che permette di giocare tranquillamente. Ai Mondiali ero il più giovane, ero fiducioso anche se non avevo mai giocato prima con lArgentina in competizioni ufficiali. Quella definizione che Maradona diede di me (un maleducato del gol) e tutto ciò che seguì è stato fantastico, ringrazierò sempre Diego per questo”. Ultima battuta sulla sua convivenza con Messi, dopo che il CT dellArgentina Batista ha detto che Pastore può essere il partner della “Pulce” del Barcellona, ma deve dimostrare di meritarselo. “Leo è il migliore del mondo, spero di riuscire a consolidarmi per continuare a giocare accanto a lui ed essere una valida alternativa per il mister in vista della Coppa America”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy