PASTORE: “Con Zenga giocavo poco e arretrato”

PASTORE: “Con Zenga giocavo poco e arretrato”

In unintervista pubblicata su Mundo Deportivo e riportata da Mediagol.it Javier Pastore ha parlato del rapporto con Zamparini, Zenga, Maradona e Batista. “Il presidente Zamparini ci tiene molto a me,.

Commenta per primo!

In unintervista pubblicata su Mundo Deportivo e riportata da Mediagol.it Javier Pastore ha parlato del rapporto con Zamparini, Zenga, Maradona e Batista. “Il presidente Zamparini ci tiene molto a me, ma lo fa per proteggermi. Con Zenga non giocavo e quando giocavo ero un pò più arretrato. Maradona? Devo molto a lui, mi h portato in Sudafrica, ha creduto in me e poi parlavamo tantissimo mi spiegava tutto. E un grande e sempre lo sarà. Batista? Mi ha chiamato e abbiamo parlato, mi ha detto che era contento di me e che dovevo stare tranquillo e mi ha spiegato il motivo per cui non mi ha convocato contro la Spagna. Era una partita particolare contro i campioni del mondo. Poi se Dio vorrà per me sarà la prossima volta…”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy