Panama Papers: perquisita la sede della Uefa a Nyon, i dettagli

Panama Papers: perquisita la sede della Uefa a Nyon, i dettagli

Sarebbero stati prelevati documenti riguardanti un contratto sui diritti televisivi, per la trasmissione della Champions League, stipulato con un’agenzia di marketing off-shore implicata nello scandalo di corruzione della Fifa.

Commenta per primo!

La polizia svizzera ha perquisito la sede della Uefa a Nyon.

A riferirlo l’Ansa in ambienti della confederazione europea del calcio. Sarebbero stati prelevati documenti riguardanti un contratto sui diritti televisivi, per la trasmissione della Champions League, stipulato con un’agenzia di marketing off-shore implicata nello scandalo di corruzione della Fifa. L’Uefa, in una dichiarazione all’Ansa, “conferma la visita degli investigatori svizzeri in merito alla vicenda relativa ai contratti conclusi con le società relativi ai diritti tv”. Dalla Confederazione europea fanno sapere di essere “totalmente a disposizione per ulteriori chiarimenti”.

Il contratto, secondo quanto si apprende, fu firmato dall’attuale presidente della Fifa Gianni Infantino nel 2006, all’epoca direttore legale della Uefa. La sua esistenza è trapelata dall’inchiesta sullo studio legale Mossack Fonseca, con sede a Panama. Con il contratto furono ceduti i diritti tv in Ecuador alla Cross Trading, agenzia di proprietà di due manager argentini incriminati dai procuratori federali statunitensi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy