Palermo-SV Glanegg: le pagelle dellamichevole

Palermo-SV Glanegg: le pagelle dellamichevole

Finisce con il punteggio di 7-1 la prima uscita stagionale dei rosanero, che si disimpegnano con disinvoltura contro il team della quinta divisione austriaca. Stupisce lalbanese Çani, Miccoli.

Commenta per primo!

Finisce con il punteggio di 7-1 la prima uscita stagionale dei rosanero, che si disimpegnano con disinvoltura contro il team della quinta divisione austriaca. Stupisce lalbanese Çani, Miccoli e Simplicio regalano magie, Sirigu è sempre sicuro, buone indicazioni anche dal pimpante Bresciano. Piccole incertezze per Cossentino e Ujkani. voti di Giuseppe La Barbera SIRIGU 6+ Praticamente inoperoso, in un primo tempo in cui lSV Glanneg non inquadra mai la porta. Dimostra sicurezza ed attenzione negli interventi di normale routine, confermando quanto di buono ha fatto in allenamento, negli ultimi giorni. MORGANELLA 6,5 Buona prova dello svizzero, che, non molto lontano da casa, parte titolare dimostrando scioltezza e un rapido adeguamento ad un tipo di calcio che, per lui, pian piano, sta diventando sempre meno “oggetto misterioso”, a causa dei pochi minuti giocati nella scorsa stagione, nella massima serie. Deve, però, migliorare qualche movimento affinché il suo posizionamento sulla fascia destra nelle ripartenze avversarie faciliti lintero pacchetto arretrato rosanero. TERRANOVA 6+ Poco lavoro anche per lex centrale del Livorno, che ieri aveva battuto Sirigu in allenamento con un pregevole colpo di tacco: gli attaccanti austriaci sono naturalmente poca cosa, ma, nelle poche occasioni in cui si affacciano nella metà campo rosa, lui dimostra un impeccabile senso della posizione e un buon tempismo. BOVO 6+ La sua prova ricalca quella di Terranova: naturalmente il difensore romano può contare su un bagaglio desperienza più importante rispetto al giovane compagno di reparto e inoltre, dimostra una forma più che sufficiente e in un paio di occasioni si esibisce nei noti lanci lunghi e precisi dalle retrovie. BALZARETTI 7 Segna una strana rete in comproprietà con Çani: il terzino sinistro rosanero, infatti, al 37 va a segno direttamente da calcio dangolo con una parabola “maligna”, che inganna Weichselbraun, che viene disorientato anche dal movimento dellex punta dellAscoli. Per il resto continua a mostrare la solita verve, che ne ha fatto uno dei migliori esterni italiani, sia in fase difensiva sia nelle proiezioni in avanti. TEDESCO 6+ Tanta buona volontà per il centrocampista palermitano, che si fa valere anche in occasione di qualche contrasto abbastanza rude dei giocatori del Glanneg: in attesa di Bertòlo questa disposizione a tre del settore nevralgico del campo potrebbe dargli qualche occasione in più per mettersi in mostra. MIGLIACCIO 6+ La grinta è la solita di sempre, le gambe, però, rispondono meno. Lo scarso livello agonistico di una sfida tuttaltro che probante lo relega ad un ruolo di attore secondario, in attesa di avversari diretti con maggiore qualità. CONTI 6,5 Esordio stagionale positivo per il giovane campione dItalia della primavera di Rosario Pergolizzi: tanta corsa e anche un gol annullato per fuorigioco evidenziano la grande volontà con cui fa il suo approccio alla gara. Considerando che Zenga punta molto sui giovani, potrebbe rivelarsi, a lungo termine, una delle piacevoli sorprese della rosa a disposizione dell “Uomo Ragno”, nel caso in cui dovesse rimanere a Palermo. SIMPLICIO 7,5 Al 6 spiazza il portiere avversario su un calcio di rigore concesso dallarbitro Heinz per un fallo subito da Succi: è solo il preludio di 45 minuti vissuti da leader. Il brasiliano, infatti, incanta con i suoi tocchi felpati e dimostra anche tanta voglia, inseguendo tenacemente gli avversari, quando deve recuperare. In pratica contro lSV Glanegg si è visto il giocatore che lanno scorso ha incantato, a più riprese, il “Barbera”. SUCCI 7+ Si procura un rigore allalba della gara e va ancora a segno, dopo i 4 gol realizzati in questi primi allenamenti. Forse il Palermo farebbe bene a pensarci bene prima di privarsi di questo preziosissimo bomber “di scorta”, che, attualmente, in Austria, sta dimostrando di vedere la porta come pochi. ÇANI 7 Anche lui, come Succi, è una delle note liete di questa gara: per lalbanese prima rete ufficiale della stagione e ottimi movimenti da vera punta centrale. Una buona dose di opportunismo, in definitiva, caratterizza una prova decisamente positiva. PALERMO SECONDO TEMPO UJKANI 6 Viene castigato da Scweiber al minuto 19 della ripresa: Cossentino perde palla fuori area, ma lui non riesce ad evitare lunico gol odierno degli avversari. Come Sirigu, titolare nel primo tempo, non viene quasi mai impensierito per tutta la durata della ripresa. CASSANI 6,5 Lo sprint non può essere quello delle giornate migliori, dopo così poche sessioni di allenamento: in alcune circostanze, però, sfodera alcune di quelle giocate che gli hanno garantito la convocazione in Nazionale. KJAER 6,5 Ormai gioca da baluardo e nelle vesti da leader: nel primo allenamento di St. Veit aveva tirato fuori gli artigli in alcuni contrasti e anche contro giocatori con una caratura modesta riesce a non distrarsi, rimanendo sugli altissimi livelli sfoggiati nella precedente annata. COSSENTINO 6 Macchia una buona prestazione, perdendo palla sulla trequarti e aprendo la strada alla marcatura dellSV Glanneg: le grandi giocate con cui ha contribuito alla vittoria del tricolore Primavera, però, sono ancora negli occhi di tutti, quindi sarebbe nettamente ingeneroso dargli delle colpe per un piccolo errore dovuto ad una momentanea disattenzione. MAZZOTTA 6,5 Lo slalom con cui sfugge a due avversari, in volata, al 20 del secondo tempo, è il momento-clou della sua partita: gli altri inserimenti sono la prova che la sua candidatura come vice-Balzaretti sembra, oggi, decisamente giustificata. NOCERINO 7 Labilità con cui vince i contrasti e la sua grande determinazione sono un buon biglietto da visita per iniziare la sua seconda stagione in rosanero: dopo unannata in chiaroscuro, da lui ci si aspetta dei fondamentali miglioramenti, vitali per leconomia di gioco della squadra. DAVì 6+ Tocca un buon numero di palloni, eseguendo giocate facili, ma produttive. Dante avrebbe detto “senza infamia e senza lode”. BRESCIANO 7 Sembra essere rianimato dopo le recenti vacanze estive: questa è una delle notizie migliori di questa prima “sgambata” dellera Zenga. Corona una giornata, finalmente, da attore principale con lultima delle reti, frutto di un inserimento magistrale. MICCOLI 7,5 Doppietta e solite magie: propizia lazione da cui nascerà il 7-1 di Bresciano con un pregevole dribbling, che sembra quasi un passo di danza. Il secondo gol arriva dopo un pallonetto: in precedenza gli avversari avevano salvato sulla linea unaltra conclusione simile. CAVANI 6,5 Solito Cavani: tanta corsa al servizio della squadra e uninfinità di movimenti che aprono gli spazi per i compagni. Anche in questa stagione ci sono le condizioni affinché luruguaiano rimanga tra gli elementi imprescindibili del team palermitano. BUDAN 6+ A prescindere dalla prova odierna, caratterizzata da giocate semplici e da alcuni errori, va premiato per essere uscito da un tunnel di infortuni, che avrebbero fiaccato chiunque. Per il suo imponente fisico, inoltre, cè da considerare che sarà tra gli ultimi ad entrare in condizione. ADAMO S.V. (entra al posto di Mazzotta) Ultimo del trio Primavera che si è recentemente aggregato alla prima squadra a fare il suo ingresso in campo: gioca poco più di dieci minuti, risultando ingiudicabile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy