PALERMO-SAMPDORIA. LA SUPERSFIDA DI MEDIAGOL MUNOZ VS GASTALDELLO: CHI VINCERÀ IL CONFRONTO NELLA FASE DIFENSIVA?

PALERMO-SAMPDORIA. LA SUPERSFIDA DI MEDIAGOL MUNOZ VS GASTALDELLO: CHI VINCERÀ IL CONFRONTO NELLA FASE DIFENSIVA?

di Dolores Bevilacqua Il difensore argentino, sotto la guida di Gasperini, sta fornendo prestazioni in crescita per efficacia negli interventi e per senso della posizione, il centrale veneto ha,.

Commenta per primo!

di Dolores Bevilacqua Il difensore argentino, sotto la guida di Gasperini, sta fornendo prestazioni in crescita per efficacia negli interventi e per senso della posizione, il centrale veneto ha, ormai, consolidato il suo posto di titolare fisso al centro della difesa blucerchiata. Tra Palermo e Sampadoria il conto delle reti subite è a favore di quest’ultima per un solo gol e, non c’è dubbio, che il risultato finale dell’anticipo delle 12:30, che si giocherà oggi al Barbera, dipenderà proprio dalla tenuta dell’argine difensivo, in cui Ezequiel Munoz e Daniele Gastaldello giocano entrambi un ruolo determinante. Controllo di palla Munoz 6 Quando si avventura in uscita al limite dell’area palla al piede, tiene i tifosi col fiato sospeso, e, appena può, infatti, preferisce liberarsi immediatamente del pallone. Il controllo di palla non è il suo punto di forza. Gastaldello 6,5 Con la palla al piede è un difensore da media della categoria. Per interpretare il suo ruolo al meglio preferisce puntare su anticipo e tackle. Passaggi finalizzati Munoz 6,5 In caso di necessità spazza via senza pensarci due volte. Non è compito suo impostare il gioco, ma quando dai suoi piedi riparte l’azione, di solito il suo passaggio raggiungere il compagno. Gastaldello 6 È un centrale puro e il suo impegno nell’arginare le azioni offensive è di solito efficace e decisivo e, in tal senso, la specialità della casa sono gli interventi a liberare, con poco riguardo alla finalizzazione del passaggio. Velocità Munoz 6 In rapidità non eccelle e gli attaccanti che lo prendono in velocità hanno gioco agevole nello sfuggire alla sua marcatura, ma il netto miglioramento per senso della posizione gli consente sempre più spesso di giocare d’anticipo. Gastaldello 6,5 Nel chiudere una diagonale è rapido ed incisivo e quasi mai si lascia bruciare sullo scatto. Gioco aereo Munoz 6,5 Nel reparto difensivo spicca per l’elevazione di cui è dotato e, quando si tratta di sventare l’attacco avversario su colpo di testa, sa essere decisivo. Gastaldello 7 Per un centrale puro saper essere determinante nel gioco aereo è un’arma fondamentale e il difensore veneto, in questo campo, ha uno dei suoi punti di forza. Tiro Munoz 6 Quando lo sviluppo dell’azione lo porta in attacco, in realtà molto raramente, e quando si tratta di sfruttare i calci piazzati, il difensore risulta decisamente più pericoloso per i suoi colpi di testa che non per il suo tiro. Gastaldello 6,5 Essendo un centrale difensivo non arriva quasi mai a calciare in porta e, infatti, ha all’attivo pochi gol in carriera, ma quando ne ha avuto l’occasione ha segnato gol importanti, come quelli che hanno contribuito a far conquistare alla Sampdoria il quarto posto nella stagione 2009-2010. Contrasti Munoz 6,5 L’efficacia dell’intervento è migliorata molto e, grazie ad una maggiore pulizia nel tackle e nell’anticipo, riesce a risultare decisivo e preciso nei contrasti. Gastaldello 7 Al centro della difesa è una roccia. Non risparmia tackle decisi e molto incisivi e non perde occasione per “farsi sentire” dall’avversario. Forza Munoz 7,5 Grazie al fisico notevole di cui è dotato riesce a compensare con la forza quello che gli difetta in velocità. Quando il contrasto è molto fisico, risulta un osso duro per chiunque. Gastaldello 7 La struttura massiccia gli consente di costituire una vera e propria diga al centro della difesa. Sempre più spesso è lui il muro contro cui si infrangono le azioni dell’attacco avversario. Totale Munoz 45 Totale Gastaldello 46,5 Nel confronto tra i due difensori il blucerchiato supera il più giovane rosanero, lasciandosi preferire, in maniera determinante, per la maggiore maturità tecnica. Entrambi, comunque, oggi sono chiamati a fornire, nell’anticipo del lunch time, prestazioni importanti, per garantire la tenuta delle rispettive difese e sventare le incursioni nemiche.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy