PALERMO-ROMA 3-1 LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT

PALERMO-ROMA 3-1 LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT

Contro la Roma i rosanero vincono 3-1 e meritano voti alti. Migliore in campo Ilicic, ancora in gol. Bene anche il centrocampo e la difesa che regge gli assalti giallorossi. SIRIGU 7 – Quando.

Commenta per primo!

Contro la Roma i rosanero vincono 3-1 e meritano voti alti. Migliore in campo Ilicic, ancora in gol. Bene anche il centrocampo e la difesa che regge gli assalti giallorossi. SIRIGU 7 – Quando nel primo tempo la Roma attacca con convinzione il portiere sardo gli si oppone con grande sicurezza: molto buoni i suoi interventi su Riise, Menez, Borriello e Totti. Praticamente inoperoso nella ripresa, subisce un gol in netto fuorigioco allo scadere. CASSANI 6,5 – Nel primo tempo soffre parecchio le sgroppate di Riise, soprattutto quando questi è coadiuvato da Menez. Sbaglia un paio di disimpegni e non sempre è impeccabile in chiusura. DI gran lunga migliore è il suo secondo tempo, quando zittisce il norvegese e spinge con pericolosità. MUNOZ 6,5 – Non è bello a vedersi, ma la sua azione contro un bomber di razza come Borriello si rivela estremamente efficace. Lascia il campo nell’intervallo. BOVO 7 – Questa volta la Roma non gli porta male come in passato. Il centrale gioca un’ottima gara, sempre attenta ed elegante. Si concede perfino il lusso di un assist per Nocerino in occasione del gol che uccide la gara. BALZARETTI 7 – In avvio il duello con Cassetti è da scintille, e alla lunga viene fuori il terzino rosanero, che come al solito non si limita a coprire: ennesimo assist della stagione per il gol di Ilicic. E’ quasi commovente vederlo pressare nella trequarti avversaria a dieci dalla fine, sul 3-0. MIGLIACCIO 7,5 – Gioca una partita splendida, in costante aggressione su tutti i portatori di palla avversari. E’ inutile dire che nelle palle contese vince sempre lui, ed è sintomatico che provi, con successo, un paio di colpi di tacco. Instancabile. BACINOVIC 6,5 – Parte timido come tutta la squadra, ma con il passare dei minuti ritorna ad essere quel frangiflutti utilissimo al centro della manovra del Palermo. Si concede anche qualche giocata di fino. NOCERINO 7,5 – Come il suo omologo e conterraneo Giulio Migliaccio, non risparmia mai una sola goccia di sudore. Come l’anno scorso va in gol contro la Roma, e va molto vicino a spingersi oltre con un bellissimo tiro a girare dopo un dribbling secco in area avversaria. ILICIC 8 – Si sdoppia, si moltiplica, i giocatori giallorossi lo cercano senza trovarlo mai. Gioca una partita stratosferica, condita da un assist, da un gol fatto e uno sfiorato, da una serie interminabile di dribbling, aperture, stop ai limiti della fisica. Serata monstre. PASTORE 7 – L’inizio del Flaco è curioso: gioca più in interdizione che di ricamo. Non sembra in serata felicissima, ma al rientro dagli spogliatoi riecco il calciatore che tutti conoscono: sfiora un gol da urlo dopo uno slalom degno di Alberto Tomba, serve a Bovo la palla che porterà al 3-0, duetta con i compagni costruendo un ragnatela di possesso palla che fa imbestialire i giallorossi, letteralmente “toreadi”. MICCOLI 7 – Il capitano si muove su tutto il fronte offensivo senza concedere punti di riferimento agli avversari, che se lo perdono completamente in occasione dell’assist di Ilicic: lui questi gol non li sbaglia, fulmina Julio Sergio e manda la Roma sull’orlo di una crisi di nervi. Sfiora il gol in un’altra occasione, si intende a meraviglia con gli altri due genietti del trio d’attacco. GOIAN 6,5 – Sostituisce Munoz piazzandosi al centro della difesa, e gioca una ripresa attenta e ordinata. La Roma non entra praticamente mai in area rosanero. MACCARONE 6 – Sfiora la rete con un pregevole tiro al volo, cerca di aprire gli spazi per i compagni nelle praterie di una difesa giallorossa ormai sbilanciata e confusa. LIVERANI SV. – Cinque minuti per riassaporare l’atmosfera della partita. ROSSI 7,5 – Inizio timido e squadra troppo schiacciata al limite dell’area. Ma quando i suoi si sbloccano è game over, la Roma finisce di capirci qualcosa e la partita scivola via in un crescendo di grandi giocate e attacchi a ripetizione. di Fabio Corrao

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy