PALERMO, POKERISSIMO SCACCIACRISI I ROSANERO DOMANO IL GENOA CON UN GRANDE MICCOLI. OTTIMO ESORDIO DI DONATI

PALERMO, POKERISSIMO SCACCIACRISI I ROSANERO DOMANO IL GENOA CON UN GRANDE MICCOLI. OTTIMO ESORDIO DI DONATI

di Fabio Corrao Ritorno al successo per il Palermo, che ritrova tre punti, gol e sorriso dopo un mese e mezzo di digiuno e difficoltà. I rosanero, andati sotto in avvio, non si sono.

Commenta per primo!

di Fabio Corrao Ritorno al successo per il Palermo, che ritrova tre punti, gol e sorriso dopo un mese e mezzo di digiuno e difficoltà. I rosanero, andati sotto in avvio, non si sono rassegnati a prendere schiaffi, ma hanno reagito con veemenza, hanno scatenato tutta la rabbia che avevano accumulato nellultimo periodo, e hanno travolto un Genoa discreto, ma decisamente debole in difesa. Proprio per questo va subito detto che non è tutto oro ciò che luccica, perché la retroguardia di Marino, complici le molte assenze, non è avversario probante e in grado di fornire risposte definitive; ma quello che è piaciuto di più è stata la cattiveria agonistica, il desiderio di reazione, la lotta su ogni pallone. Un grande contributo a questo risveglio lo ha dato il ritorno su standard elevati di rendimento del capitano, Fabrizio Miccoli, che quando è in giornata è devastante per chiunque. Ma bisogna dedicare una nota di merito a Igor Budan, uno dei migliori in campo, e allultimo arrivato, Donati, che è stato catapultato in soli quattro giorni dalla serie B a dirigere unorchestra che aveva bisogno di ritrovare il suo spartito. E lex Milan e Celtic lo ha fatto con grande esperienza e con tanta qualità, dando così finalmente un senso al gioco di una squadra che aveva smarrito il filo e rischiava di impaurirsi. Ad un esordio sfortunato fa da contraltare un esordio non felicissimo: Emiliano Viviano, talento indiscutibile chiamato a difendere la porta rosanero, ha subito tre tiri in porta e tre reti, tutte imparabili. Un debutto di tal fatta avrebbe anche potuto scoraggiare, ma il ragazzo nel finale si è esibito finalmente in una grande parata su Jorquera, e ci piace pensare che da quel momento sia iniziata davvero la sua avventura palermitana. Ci auguriamo che questa vittoria possa scacciare i cattivi pensieri dalla testa dei tifosi e soprattutto da quella di alcuni giocatori: qualcuno è parso un po troppo nervoso, e non è con listeria che si esce dai problemi, ma con la calma, lesperienza e la capacità di saper gestire anche i momenti delicati. Il cammino che attende il Palermo adesso è di quelli da sfruttare appieno, visto che anche per le prossime due domeniche, con in mezzo la terribile visita allInter, i rosa si esibiranno al Barbera contro due avversarie non irresistibili e da battere, per dare un altro abbrivio, più sereno, al proprio campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy