PALERMO-MILAN. LA SUPERSFIDA DI MEDIAGOL MICCOLI VS EL SHAARAWY: CHI SI AGGIUDICA IL TITOLO DI “INCUBO DELLE DIFESE”?

PALERMO-MILAN. LA SUPERSFIDA DI MEDIAGOL MICCOLI VS EL SHAARAWY: CHI SI AGGIUDICA IL TITOLO DI “INCUBO DELLE DIFESE”?

di Dolores Bevilacqua Da un lato il capitano rosanero che, coniugando talento, tecnica ed esperienza, è in grado di fare reparto da solo, dallaltro il giovane fuoriclasse che si sta imponendo.

Commenta per primo!

di Dolores Bevilacqua Da un lato il capitano rosanero che, coniugando talento, tecnica ed esperienza, è in grado di fare reparto da solo, dallaltro il giovane fuoriclasse che si sta imponendo come punto di riferimento dell’attacco del Milan. Fabrizio Miccoli e Stephan El Shaarawy si contenderanno stasera il titolo di match-winner nell’anticipo di Serie A che si giocherà alle 20:45 al Barbera tra Palermo e Milan. Controllo di palla/Dribbling Miccoli 8 Quando ha la palla tra i piedi l’avversario di turno generalmente ha solo un’opzione per non farsi superare dal dribbling bruciante del capitano rosanero: intervenire fallosamente. Si esibisce con semplicità disarmante in controlli per altri impossibili. Ormai è un classico vederlo accentrarsi in area, saltando due o tre avversari, per poi calciare in porta, disegnando preferibilmente parabole a giro. El Shaarawy 7 Spesso, per impossessarsi del pallone, scende fin quasi sulla linea difensiva, per poi involarsi palla al piede verso larea avversaria. Quando arriva in velocità, è un problema per chiunque tentare di fermarlo in opposizione. Con giocate ubriacanti e controllo sicuro riesce a far sparire e riapparire il pallone a suo piacimento. Creatività Miccoli 7,5 Quando il talento si unisce alla tecnica, anche l’inimmaginabile diventa possibile. Il Romario del Salento, poi, non difetta nemmeno di fantasia e il gol che non ti aspetti si è già insaccato alle spalle del portiere. Chiedere a Sorrentino per conferma. El Shaarawy 7 Se Allegri è ancora l’allenatore del Milan, buona parte del merito spetta al giovane faraone e alle sue invenzioni. In fase di costruzione dell’azione offensiva interpreta con sempre maggiore autorità il ruolo di faro dell’intero reparto, assicurando giocate e creando i pericoli maggiori per le difese avversarie. Freddezza Miccoli 7 Il pallone spedito alto sopra la traversa contro il Siena è l’eccezione che conferma la regola. Che sia in area di rigore piuttosto che dal limite, la porta non solo la vede, ma di solito la centra con la freddezza di un cecchino. El Shaarawy 8 Nonostante spesso sia protagonista di sfrenate cavalcate, partendo fin dal limite della propria area di rigore, quando arriva davanti alla porta avversaria, conserva lucidità e brillantezza, mancando difficilmente l’appuntamento col gol. Negli ultimi mesi è diventato anche un realizzatore di primo livello. Velocità Miccoli 7 Seppur non provvisto di lunghe leve, l’esplosività di cui è dotato gli consente di bruciare chiunque sullo scatto. Quando gioca nello stretto, poi, la sua specialità è lasciare sul posto il difensore e involarsi in porta. El Shaarawy 7,5 Il fisico e l’ampia falcata ne fanno una scheggia impazzita, che sfreccia a tutto campo, seminando il panico nelle difese avversarie. Tiro Miccoli 8 Lui con la palla, per sua stessa ammissione, ci parla. Che sia su calcio piazzato o su azione è dotato di un tiro notevole e le parabole che inventa sono quasi sempre imparabili. Quando, poi, è in giornata di grazia, regala veri e propri capolavori da cineteca. El Shaarawy 6,5 Non è dotato di colpi particolarmente spettacolari. Di solito punta su tiri tesi e potenti, ma non disdegna le spizzicate di fortuna. Concreto, ma non esaltante. Gioco aereo Miccoli 6,5 Nonostante i centimetri che gli mancano nel confronto con i colossi delle difese avversarie, di recente si è tolto lo sfizio di segnare anche di testa. Non è la specialità della casa, ma all’occorrenza non si tira di certo indietro. El Shaarawy 7,5 Se si sommano velocità a statura e fisico notevoli, il risultato scontato è un’elevazione considerevole. Il colpo di testa è una delle sue armi più pericolose, con cui, di solito, non perdona. Visione di gioco/Passaggi finalizzati Miccoli 8 La salvezza dell’anno scorso è passata dai suoi piedi. Oltre a confermare la sua impressionante capacità realizzativa, si è imposto anche come assist-man. La sua capacità di leggere lo sviluppo dell’azione, gli consente di dettare il movimento all’intero reparto offensivo e di riuscire ad inventare magie, con cui mette, con precisione e puntualità, il partner di turno in condizione di finalizzare agevolmente in porta. El Shaarawy 7 Riesce ad inventare spesso giocate sorprendenti, con movimenti decisivi anche in fase di non possesso, riuscendo a creare superiorità numerica per la propria squadra in fase di attacco. Quando il pallone passa dai suoi piedi a quelli di un compagno, difficilmente si perde per strada. Totale Miccoli 52 Totale El Shaarawy 50,5 Il capitano rosanero, grazie ad una maggiore completezza tecnica, supera il giovane faraone, che, comunque, quest’anno si sta imponendo come il nuovo fuoriclasse rossonero. Si tratta, in realtà, di un confronto tra due veri talenti, ma la più ragguardevole esperienza e la maturità tattica di Miccoli lo fanno preferire, seppur di poco, al ventenne El Shaarawy, che, ancora, deve dar prova di continuità di prestazioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy