PALERMO-LECCE 2-2 Le pagelle di Mediagol.it

PALERMO-LECCE 2-2 Le pagelle di Mediagol.it

di Fabio Corrao SIRIGU 6 – E quasi inoperoso. Prende subito gol con il jolly pescato da Giacomazzi, ed è assolutamente incolpevole sullincornata di Corvia. Per il resto ordinaria.

Commenta per primo!

di Fabio Corrao SIRIGU 6 – E quasi inoperoso. Prende subito gol con il jolly pescato da Giacomazzi, ed è assolutamente incolpevole sullincornata di Corvia. Per il resto ordinaria amministrazione. CASSANI 5,5 – Appare lievemente appannato. Non spinge come al solito, e ancora una volta un cross che parte dalla fascia di sua competenza si tramuta in rete per gli avversari. MUNOZ 6 – Alterna buonissime giocate a distrazioni incomprensibili, ma nel complesso è uno dei migliori della linea difensiva rosanero. Cerca lanticipo sugli avanti del Lecce, e spesso esce bene palla al piede. BOVO 5,5 – Ha delle responsabilità precise sul secondo gol dei salentini, quando si fa anticipare nettamente da Corvia, che piazza il pallone allangolo quasi indisturbato. BALZARETTI 6 – Dopo la prova di forza contro Krasic, lesterno sinistro rosanero non fatica più di tanto contro lex Jeda, ma non garantisce il consueto apporto in fase di spinta. MIGLIACCIO 6 – Esce in ritardo su Giacomazzi, che può piazzare il tiro della domenica e siglare il gol del 0-1. Nel primo tempo, assieme ai suoi compagni di reparto, appare spaesato e in costante difficoltà contro laggressività dei pugliesi. Meglio nella ripresa. LIVERANI 5 – E davvero un momento no per lex capitano del Palermo. Non sbaglia tanto in fase dappoggio, ma non riesce a far muovere la squadra con larmonia dei suoi giorni migliori. Si produce in tocchi facili, raramente cerca la giocata, ma quando lo fa sbaglia. Esce tra i fischi (ingenerosi) del pubblico. NOCERINO 5,5 – Anche linterno destro napoletano non gioca una gran partita, soffocato anchegli dal pressing asfissiante ordito dagli uomini di De Canio. Lotta, corre, ma non produce granché. PASTORE 6 – Luci e ombre per il gioiello rosanero, dopo le serenate dellOlimpico di Torino. Brutto primo tempo, quando perde spesso palla e non trova il guizzo vincente. Nel secondo tempo torna spesso a centrocampo per prendere palla e farla girare con più raziocinio, prova qualche giocata vincente in più e dai suoi piedi parte il tiro che porterà al definitivo 2-2. ILICIC 6 – Il gigante sloveno garantisce grande dinamismo e qualche giocata di qualità, prova a duettare con Pastore, stavolta con meno successo rispetto a quanto accaduto contro la Juventus. Da un suo tiro la respinta che porterà al gol di Pinilla. PINILLA 6,5 – Nel primo tempo sfiora il gol, viene fermato solo davanti a Rosati per un fuorigioco inesistente, chiede (forse a ragione) un calcio di rigore. Nella ripresa sigla con caparbietà l1-2 che dà speranze e fiato ai suoi. Ad oggi, pare eccessivo chiedergli di più. BACINOVIC 6 – Cerca di mettere ordine in una squadra molto sbilanciata allattacco. A volte gioca troppo orizzontale, ma non è da sottovalutare il suo apporto in fase di interdizione. HERNANDEZ 6 – Si piazza a destra, e con la sua mobilità e velocità cerca di mettere in crisi la difesa giallorossa, talvolta anche riuscendoci. Pare ancora un po confuso e impreciso, ma sembra in ripresa rispetto alle ultime apparizioni. MACCARONE 6 – Di fatto tocca un solo pallone utile, ma è quello che vale il completamento della rimonta allo scadere. All. ROSSI 6 – Conferma la stessa formazione della grande gara di Torino con leccezione di Liverani. La squadra però sembra ancora distesa sugli allori di gloria e di titoloni sui giornali, e gioca in modo confusionario. Nella ripresa risultano decisivi gli innesti di Hernandez e Maccarone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy