PALERMO, IL DERBY È TUO! GRANDE PROVA DEI ROSANERO, CHE STENDONO IL CATANIA: AL BARBERA È 3-1. MICCOLI FA 100, ILICIC DOPPIETTA

PALERMO, IL DERBY È TUO! GRANDE PROVA DEI ROSANERO, CHE STENDONO IL CATANIA: AL BARBERA È 3-1. MICCOLI FA 100, ILICIC DOPPIETTA

di Fabio Corrao Un Barbera finalmente pieno e ribollente di passione può salutare festosamente il ritorno alla vittoria del Palermo in un derby di Sicilia. Vittoria che mancava da due anni,.

Commenta per primo!

di Fabio Corrao Un Barbera finalmente pieno e ribollente di passione può salutare festosamente il ritorno alla vittoria del Palermo in un derby di Sicilia. Vittoria che mancava da due anni, quando il risultato fu identico a quello di stasera: un 3-1 netto, senza recriminazione alcuna da parte dei catanesi. E se quel giorno il mattatore fu Javier Pastore, autore di una tripletta, in questa notte a tinte rosanero i protagonisti sono stati due, Fabrizio Miccoli, che ha sbloccato la gara siglando così nella migliore delle occasioni possibili il centesimo gol in A, e quel campioncino fin da troppo tempo intristito che corrisponde al nome di Josip Ilicic, autore nella ripresa di una grandissima prova e di una doppietta che ha steso gli etnei. E stata una gara preparata al meglio da mister Gasperini, che per ovviare allassenza pesante di Barreto ha optato per un Rios apparso lontanissimo parente di quello visto a Roma e tremendamente somigliante al capitano della nazionale uruguaiana. E altre soluzioni tattiche di notevole spessore hanno mandato in crisi la squadra di Maran, come la scelta di far partire da lontano Brienza lanciando negli spazi uno scatenato Morganella, o quella di far giocare Kurtic in un modo anomalo, facendolo ruotare in continuazione attorno ad Arevalo. Ma quello che ha sorpreso davvero in questo bellissimo derby in campo e sugli spalti, è stata la tremenda cattiveria agonistica dei rosanero. Qualità questa di cui spesso si era rimproverata la carenza agli uomini di Gasperini. I calciatori hanno probabilmente fiutato laria della grande occasione da non sbagliare per riavvicinare definitivamente i tifosi alla squadra in una lotta per la salvezza che sarà dura e in cui ci sarà bisogno di tutti. Elemento questo da non sottovalutare, perché si è visto ancora una volta come un pubblico numeroso e appassionato possa fare da miccia a dei giocatori che hanno fin qui navigato sempre ai margini dellinsicurezza e della quasi indifferenza. E a questo proposito va fatto un plauso alla società, che si è impegnata a riportare la gente al Barbera con una intelligente politica dei prezzi. E una notte di festa per i tifosi rosanero, che mai come questa volta si erano avvicinati al derby con più timori che certezze, e sono stati ripagati con una grande vittoria, meritata, indiscutibile, netta sul piano del gioco al di là del risultato, che avrebbe anche potuto essere ben più rotondo. Ed è certamente una notte di festa per il grande ex, Pietro Lo Monaco, che probabilmente avrebbe pagato di tasca sua per vivere una serata del genere. E in questo momento in fondo poco importa che a Milano non ci saranno Miccoli e Donati, squalificati. Era da tanto che il popolo rosanero non aveva occasioni per gioire in serenità, e questo momento è da gustare fino in fondo, da assaporare nella sua interezza. AllInter si comincerà a pensare da mercoledì, perché nel frattempo martedì cè da superare un turno di Coppa Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy