Palermo-Atalanta: la voce dei protagonisti Zamparini a Mediagol: “Ballardini deve imparare che…”

Palermo-Atalanta: la voce dei protagonisti Zamparini a Mediagol: “Ballardini deve imparare che…”

Bresciano: “Abbiamo sofferto ma conta la vittoria” “Sono contentissimo, abbiamo sofferto un po’ nel secondo tempo ma oggi limportante era vincere”. E’ questo il pensiero di Mark.

Commenta per primo!

Bresciano: “Abbiamo sofferto ma conta la vittoria” “Sono contentissimo, abbiamo sofferto un po’ nel secondo tempo ma oggi limportante era vincere”. E’ questo il pensiero di Mark Bresciano, intervenuto in sala stampa nel post-partita di Palermo-Atalanta. “LAtalanta ci ha messo in grossa difficoltà – ha proseguito l’australiano – sul due a zero non avevano niente da perdere e si sono buttati in avanti. Sono momenti della partita che soffri o fai soffrire, dobbiamo migliorare nel difenderci e poi ripartire”. Bresciano: “Dedico il gol a mia figlia” “Il gol? Lo cercavo da molto tempo e lo dedico a mia figlia, alla mia vita e a mia moglie che mi è sempre stata vicina e mi ha regalato questa bellissima figlia”. Queste le dichiarazioni di Mark Bresciano nel dopo gara di Palermo-Atalanta. Bresciano: “Ci manca uno come Corini, ma…” “Se ci manca un giocatore come Corini? Sicuramente uno come lui manca, ma non dimentichiamo che abbiamo giocatori con delle caratteristiche simili, quindi stiamo anche bene così”. E’ questo il pensiero di Mark Bresciano. “Non abbiamo sofferto lassenza di Miccoli – ha aggiunto laustraliano – Succi ha fatto bene. Grazie alla rosa che abbiamo possiamo sopperire alle assenze”. Bresciano: “Europa? Si ma non siamo i favoriti” In sala stampa, Mark Bresciano ha poi parlato di obiettivi stagionali del Palermo. “L’Europa può essere un nostro obiettivo ma sinceramente ci sono altre squadre più favorite di noi – ha ammesso – In questo momento preferiamo andare avanti domenica dopo domenica”. Del Neri: “Rosa hanno sfruttato bene occasioni” “Il Palermo ha sfruttato benissimo le palle che ha giocato. L’Atalanta non è la stessa in trasferta rispetto a qualche settimana fa”. Sono state queste le prime dichiarazioni del tecnico dei nerazzurri Gigi Del Neri, in conferenza stampa. “Noi speriamo di continuare cosi, non come risultati, ma come movimenti visti oggi”. Del Neri:”Ballardini fa giocare bene sua squadra” In sala stampa, il tecnico dell’Atalanta Del Neri ha poi parlato del Palermo e di Ballardini. “E’ una squadra con giocatori importanti – ha dichiarato – però io guardo poco gli altri. Il tecnico è importante e di spessore che li fa giocare nel modo giusto”. Ballardini:”Valdes forte e ci ha messo in difficoltà” “Ci voleva questa vittoria. Abbiamo giocato contro una grande squadra”. Così in conferenza, il tecnico Davide Ballardini. “Se abbiamo avuto paura? Paura no, ma tanta sofferenza perché non arrivavamo più come nel primo tempo a prenderli e a gestire la palla – ha spiegato – nel secondo tempo hanno cambiato la disposizione tattica, nel primo tempo non avevano questa ampiezza e gestione della palla. Noi abbiamo giocato con quattro centrocampisti allineati al posto del solito rombo. Sul lato sinistro ci hanno messo in difficoltà perché Valdes è un giocatore molto forte”. Ballardini:”Nel primo tempo potevamo fare più gol” “Nel primo tempo abbiamo avuto diverse palle gol oltre alle due che abbiamo realizzato, nel secondo tempo non siamo stati cinici con Succi, ma non è questa la nostra caratteristica, noi dobbiamo pressare e costruire gioco”. E’ questo il pensiero di Davide Ballardini. Ballardini: “Vi spiego i cambi di oggi…” Nel corso della conferenza stampa, Ballardini ha poi parlato dei singoli giocatori spiegando anche le sue sostituzioni. “Liverani era stanco e ha chiesto di uscire – Miccoli? Mi auguro che non sia nulla di grave. Simplicio invece non era in grande giornata”. Ballardini: “Siamo contenti dei nostri attaccanti” “Il Palermo ha degli attaccanti di valore e noi siamo contenti di averli. Oltre a Miccoli e Cavani abbiamo anche Succi e Mchedlidze”. Lo ha dichiarato in sala stampa il tecnico Davide Ballardini. Ballardini: “Ci godiamo vittoria contro una grande” “Quella di oggi è una vittoria importante, che ha un grande peso. Servirà per lavorare meglio. Poi cè quasi un girone di ritorno e ora ci godiamo una vittoria contro una grande squadra”. E questo il pensiero di Davide Ballardini. Zamparini a Mediagol: “Ballardini deve imparare che…” Raggiunto dalla redazione di “Mediagol.it” al termine di Palermo-Atalanta, il patron rosanero Maurizio Zamparini ha commentato la difficile vittoria contro i nerazzurri. “Buon Palermo nel primo tempo. La squadra girava bene e infatti ha trovato due volte la via del gol – ha spiegato il numero uno di Viale del Fante – secondo tempo da dimenticare e squadra fortunata. Già a partire dalla partita di Genova bisognerà imparare che quando si vince 2-0 bisogna gestire per bene il risultato. Deve imparare molto anche Ballardini in questo – ha proseguito Zamparini – e insegnare certe cose alla squadra perché non possiamo prendere due gol nella stessa fascia e subire sempre nella stessa zona del campo. Bisogna prendere provvedimenti prima che succeda una catastrofe”. Zamparini a Mediagol: “Cavani nostro punto di forza” “Oggi una risposta sul campo di Cavani alle tante voci di mercato sul nuovo attaccante? Edy è il nostro punto di forza, l’abbiamo detto in passato e lo ribadiamo sempre. Non c’è bisogno che risponda sul campo a quello che si legge sui giornali”. Così ai microfoni di “Mediagol.it”, il presidente del Palermo Maurizio Zamparini. Zamparini a Mediagol: “Miccoli? Sta benissimo” Ai microfoni di “Mediagol.it”, il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha poi voluto rassicurare i tifosi sulle condizioni di Fabrizio Miccoli, uscito dal campo al 40’ del primo tempo per un presunto problema muscolare. “Fabrizio sta benissimo. E’ stato richiamato in panchina solo a scopo precauzionale perché avevamo la partita praticamente in pugno – ha spiegato il patron rosanero – ha fatto bene Ballardini a cambiarlo perché Miccoli si deve anche riposare, ma ci sarà sicuramente contro la Sampdoria”. Miccoli: “8 gol come anno scorso ma cè ritorno” “Otto gol come l’anno scorso? Si è vero. Ci ho pensato, ma mi manca ancora il girone di ritorno e quindi spero di superare questa quota gol”. Lo ha dichiarato l’attaccante rosanero Fabrizio Miccoli, in sala stampa dopo Palermo-Atalanta. Miccoli: “Tre punti importanti ma serve continuità” “Oggi abbiamo conquistato tre punti per noi molto importanti contro una squadra che ci ha messo anche in difficoltà. Adesso però, dobbiamo dare continuità ai nostri risultati in trasferta”. E’ questo il pensiero di Fabrizio Miccoli. Miccoli: “Sono preoccupato, non dovevo giocare” In sala stampa, l’attaccante rosanero Fabrizio Miccoli, sostituito oggi contro l’Atalanta per un risentimento muscolare al flessore della gamba destra, ha poi parlato delle sue condizioni fisiche. “Se c’è preoccupazione? Un po’ sì perché con quello che ho passato avrei dovuto non giocare – ha ammesso – dopo la gara con la Lazio e il problema al polpaccio ho fatto una settimana a letto con la tonsillite, lunico allenamento lho fatto ieri quindi era previsto che non giocassi ma ho voluto giocare a tutti i costi e in campo è andata anche bene. Non penso sia stiramento – ha proseguito Miccoli – ho sentito leggermente tirare all’altezza del flessore della coscia dopo i tanti scatti e allunghi che avevo fatto. Spero solo non stia uno stiramento, questa è la cosa più importante”. Miccoli: “Adesso ad un bivio, devo decidere se… ” “Adesso ho due soluzioni: quella di andare a Genova per fare quello che sto facendo cioè non allenarmi e giocare o saltare la Sampdoria e fare allenamenti per recuperare la forma”. Così in conferenza, l’attaccante del Palermo Fabrizio Miccoli. “Questo lo decideremo insieme allo staff medico e al mister”, ha aggiunto. Miccoli: “Oggi abbiamo fatto una grande partita” Nel corso della conferenza stampa che si sta svolgendo al “Renzo Barbera”, Fabrizio Miccoli torna poi a parlare del match odierno contro l’Atalana. “Primo tempo alla grande, siamo andati davvero bene, il secondo non lho visto ma so che abbiamo fatto una grande gara – ha dichiarato – avevo una radiolina negli spogliatoi e ho sentito che Amelia ha fatto una grande gara”. Miccoli: “Arrivi dal mercato?Non sono problemi miei” In sala stampa, Miccoli affronta poi il capitolo mercato e i possibili rinforzi nel reparto avanzato. “Può arrivare qualsiasi attaccante ma io ci starei sempre, se dovesse arrivare qualcuno non sarebbero problemi miei – ha spiegato l’attaccante del Palermo – il mercato lo decide il presidente e il direttore. Se dovesse arrivare qualcuno lo accoglieremo nel migliore dei modi, anche se abbiamo dimostrato di poter fare bene con questo gruppo. Limportante – ha aggiunto – è che in campo ci sto io” (ride, ndr). Miccoli: “Uefa? Magari ma prima pensiamo a salvarci” Intervenuto in conferenza stampa nel dopo gara di Palermo-Atalanta, Fabrizio Miccoli ha anche parlato di obiettivo stagionale dei rosanero. “Dipenderà da noi perché se inizieremo a fare risultati fuori casa le cose potrebbero cominciare a cambiare – ha spiegato il numero 10 rosanero – se arrivasse la Coppa Uefa è chiaro che saremmo tutti contenti, ma la priorità è arrivare a 40 punti perché ho visto retrocedere squadre con grandi nomi”. Capuano: “Oggi meglio rispetto a Bologna” Intervistato dal sito ufficiale del club rosanero al termine del match vinto contro l’Atalanta, Ciro Capuano ha parlato del suo rientro in squadra. “Sono contento della mia prestazione anche se non era facile perché sostituire Balzaretti ogni tanto non è semplice – ha spiegato – sicuramente oggi è andata molto meglio rispetto alla mia partita di Bologna anche perché ho giocato dopo quasi un mese mentre quella era la mia prima partita dopo un anno. Un po’ di differenza c’era”. Capuano: “Ripresa da rivedere ma bravi a reagire” Ai microfoni de “Ilpalermocalcio.it”, Ciro Capuano analizza la prestazione dai due volti del Palermo di oggi contro l’Atalanta. “Abbiamo vinto ma sicuramente c’è qualcosa da migliorare e bisogna riguardare il secondo tempo – ha ammesso il terzino rosanero – nei primi 20 minuti non siamo riusciti a fare quello che avevamo fatto nel primo tempo, non abbiamo tenuto più la palla, correvamo a vuoto e questi sicuramente saranno aspetti che in settimana verranno affrontati. Poi però – ha concluso Capuano – siamo stati bravi a reagire, dimostrando di essere una squadra viva”. Liverani: “Vittoria sofferta.Noi bravi a crederci” Il capitano del Palermo, Fabio Liverani, intervistato dal sito ufficiale della società rosanero, ha analizzato la vittoria sofferta ottenuta oggi contro lAtalanta. “Quando cè una sosta natalizia lunga ben 3 settimane, la ripresa del campionato è sempre un punto interrogativo, nonostante avessimo fatto bene nel 2008. Lapproccio alla gara contro lAtalanta è stato un aspetto molto importante. Abbiamo giocato un primo tempo di grande livello, qualità e di grande dispendio di energie. Nel secondo tempo – continua il regista rosanero – loro ci hanno fatto arretrare verso la nostra area. Abbiamo avuto molte occasioni per chiudere la partita, e alla fine noi siamo riusciti a vincerla”. Liverani: “Soffrire fa parte del dna del Palermo” Il regista rosanero, Fabio Liverani, intervistato da “ilpalermocalcio.it” ha poi aggiunto: ”Loro sono stati bravi a crederci. Hanno raggiunto il pareggio, però noi alla fine siamo stati bravi a sfruttare l’azione del gol di Cavani. Abbiamo sofferto, ma penso che questo faccia parte del dna di questa squadra. Non siamo una squadra che può vincere tranquillamente, senza sudare o soffrire. Questa è una squadra che deve soffrire, che deve giocare al 100% e che deve crescere”. Liverani: “Oggi fortunati. Questo è il calcio” “Oggi abbiamo avuto un pizzico di fortuna, ma in passato è capitato di giocar bene e non fare punti. Questo è il calcio. Oggi abbiamo sfruttato gli episodi, ottenendo tre punti fondamentali.” Queste le parole del capitano del Palermo, Fabio Liverani, intervistato dal sito ufficiale del club rosanero. Liverani: “Con Samp per migliorare in trasferta” Infine, il regista rosa Fabio Liverani, getta uno sguardo in avanti verso la prossima partita in trasferta contro la Sampdoria. “Andremo in un campo difficile. La Samp è una squadra che esprime un buon calcio. Noi dobbiamo cercare di avere la stessa mentalità vincente di oggi. Certo, si può vincere, pareggiare o perdere, però limportante è crescere con la mentalità e le prestazioni al di fuori delle mura amiche”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy