Orsi: “Il calcio di oggi è in mano ai procuratori. Loro fanno e disfano le squadre”

L’ex portiere della Lazio si scaglia contro le figure che gestiscono i diritti sportivi dei calciatori.

1 Commento

Intervenuto ai microfoni di Radio Radio, l’ex portiere di Siena ed Arezzo Nando Orsi si è scagliato contro la categoria composta da agenti FIFA e procuratori, rei di gestire ormai qualsivoglia vicenda – sportiva e non – legata al mondo del calcio.

“Pensate, il procuratore di Cristiano Ronaldo e Mourinho si era interessato al Milan. Sono ormai i padroni del sistema calcio, le squadre le fanno loro, sono gli agenti a condurre il calciomercato. Sono dei businessman, guardate Raiola: che commissione altissima e spropositata ha preso nell’affare Pogba-United? Non c’è più la figura del presidente padrone, ormai le squadre sono vere e proprie aziende, e conseguentemente si pensa soltanto al lucro. Proprio per questo, tali intermediari sono importanti. Nel calcio si sta andando oltre ogni limite, pensate alla spesa fatta per Pogba: si tratta dell’acquisto più oneroso della storia, ma presto, probabilmente, verrà superato”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vito Spano' - 2 mesi fa

    Sono la rovina del calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy